Mobilità elettrica, 650 colonne ricarica

Regione e 5 aree metropolitane siglano accordo di programma

Il 2018 sarà l'anno della mobilità elettrica in Sardegna. Già entro il mese di aprile la Regione pubblicherà un bando da 11 milioni di euro per infrastrutturare l'Isola con le colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. In tutto saranno 650 da installare nella Città metropolitana di Cagliari, nella rete metropolitana del Nord Sardegna e nelle aree di Olbia, Oristano e Nuoro. Dettagli messi nero su bianco, oggi a Villa Devoto a Cagliari, nell'accordo di programma firmato dal governatore Francesco Pigliaru, l'assessora all'Industria Maria Grazia Piras, il sindaco metropolitano Massimo Zedda, i sindaci di Nuoro e Olbia, Andrea Soddu e Settimo Nizzi, gli assessori comunali di Oristano e Sassari, Pupa Tarantini e Fabio Pinna.

Le colonnine saranno di tre tipi che variano a seconda della potenza di alimentazione delle stazioni: le "fast" che consentiranno un tempo di ricarica di 20 o 30 minuti e saranno posizionate negli assi di ingresso e di uscita delle città; le "quick" (tempo ricarica 4 ore) idonee per soste di medio termine; le "slow" che prevedono una ricarica più lenta, circa sei ore, studiate soprattutto per i pendolari. Il programma è finanziato con fondi che arrivano dal Patto per la Sardegna firmato due anni fa con l'allora premier Matteo Renzi: 15 milioni in tutto per la mobilità elettrica. Oltre agli 11 per le colonnine, altri quattro saranno destinati con un bando successivo a incentivare le imprese - in particolare hotel e agenzie di noleggio - per dotarsi di auto elettriche. L'accordo di programma contempla anche l'installazione, ma in una seconda fase, di colonnine sui corridoi che collegano le principali aree urbane: la 131, la 131 Dcn, la statale 130 e la Sassari-Olbia.

"E' importante dire che abbiamo lavorato uniti con i comuni coinvolti, sotto un'unica cabina di regia, al di là dei colori politici", ha sottolineato Pigliaru. Maria Grazia Piras ha ricordato che si tratta "di uno dei pilastri del piano energetico della Regione". Massimo Zedda ha precisato che Cagliari "ha già inserito incentivi per chi acquista auto elettriche: ad esempio l'ingresso libero nelle zone ztl e il parcheggio libero nelle strisce blu". Andrea Soddu ha definito l'investimento "strategico perché va nella direzione di una Sardegna diversa e più sostenibile". Nizzi ha infine ricordato che Olbia ha già fatto un esperimento in tal senso con la realizzazione di 12 supercharger.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA