Cagliari,72 collegamenti aerei in estate

Otto nuovi voli tra cui Parigi, Mosca, Londra, Berlino e Malta

Otto nuove destinazioni internazionali per l'aeroporto di Cagliari: Parigi-Charles de Gaulle con Air France, Mosca con S7, Manchester con Ryanair, Berlino con Easyjet, Bourdeaux e Lione con Volotea, Malta e Londra Sothend con Air Malta. Sono le novità presentate dai vertici della Sogaer, la società di gestione dello scalo di Elmas, e in particolare dal direttore commerciale David Cragnoletti. È la network Summer 2018 che comincia a marzo.

Numeri che creano i presupposti per nuovi record: 37 i vettori presenti per un totale di 72 destinazioni, tra cui 52 fuori dall'Italia distribuite su 20 Paesi. L'offerta di posti sui mercati internazionali salirà del 12% rispetto alla stagione estiva 2017. Ci sono anche le conferme: Spagna, Germania, Francia e Israele. Ma anche Olanda con il collegamento Klm con Amsterdam, Svizzera, Repubblica Ceca, Austria e Lussemburgo. Sul fronte nazionale c'è un nuovo volo per Venezia operato da Easyjet.

Molte possibilità di scelta anche sul versante charter: tra le mete anche Innsbruck, Billund, Lisbona, Bratislava, Vilnius. "Abbiamo lavorato per poter confermare il maggior numero di collegamenti - ha detto Gabor Pinna, presidente di Sogaer - ci siamo concentrati soprattutto su consolidamento e su ampliamento delle rotte internazionali. I dati dell'anno appena trascorso hanno fatto registrare un incremento annuo superiore al 38". Ma siamo già al presente e al futuro: il territorio sta mostrando una buona offerta non solo nel periodo estivo". Una realtà confermata dal presidente della Camera di Commercio di Cagliari Maurizio De Pascale: "Le sinergie attivate prima di tutto con le compagnie aeree ma anche con la Regione e il territorio - ha detto - sono state parte fondamentale delle strategie messe in atto dal gestore aeroportuale per far crescere i volumi di traffico".

PINNA, INCERTEZZE SU CONTINUITA' NON AIUTANO. Il futuro dell'aeroporto di Cagliari passa per nuove infrastrutture e lo stop ai dubbi sulla continuità territoriale. Lo ha anticipato il presidente di Sogaer, la società di gestione, Gabor Pinna, lanciando un appello: "Il perdurare delle incertezze sulla continuità non ci aiuta sui voli nazionali. Il nostro auspicio è che si concordi un nuovo assetto che parta da un elemento incontrovertibile, l'insularità della Sardegna. Senza questo non c'è prospettiva. E parlo non solo di Cagliari e ma di tutti gli scali della Sardegna"

Sulle infrastrutture Elmas punta al raddoppio. "Al momento la strumentazione ci consente in pista quattordici movimenti all'ora ma noi possiamo arrivare tranquillamente a trenta", sottolinea Pinna. Dopo l'anno del record di quattro milioni di passeggeri, anche il 2018 comincia molto bene per lo scalo del capoluogo. Persino con un nuovo primato: 230.810 passeggeri che corrisponde al +9,5% di crescita. Con i collegamenti internazionali che registrano un +58,7%. "Sono segnali positivi che ci fanno guardare con ottimismo al futuro", commenta l'amministratore delegato di Sogaer Alberto Scanu. Durante la presentazione del programma estivo dei voli è parlato anche di turismo con le assessore comunali e regionali Marzia Cilloccu e Barbara Argiolas. L'obiettivo è sempre quello: allungare il più possibile la stagione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere