Trattori Coldiretti ritornano in piazza

Mercoledì 7 corteo da Arborea a S.Giusta e sit-in davanti Argea

Un corteo di 100 trattori e centinaia di agricoltori e allevatori per difendere e rilanciare l'agricoltura e la zootcnia oristanese. Arriveranno da tutta la provincia e partiranno mercoledì mattina, 7 febbraio, da Arborea diretti a Santa Giusta dove si fermeranno davanti agli uffici di Argea in via Giovanni XXIII. L'iniziativa è della Coldiretti oristanese che, per l'ennesima volta, porta in piazza le rivendicazioni della categoria, denunciando "l'immobilismo della Regione e delle sue agenzie di fronte alle questioni che stanno mettendo in ginocchio il sistema agricolo e zootecnico oristanese".
    Misura 14 sul benessere animale, Piano di sviluppo rurale e premi comunitari fermi al palo, costo dell'acqua, prezzo del latte ovino, siccità, danni provocati dalla fauna selvatica e perdita di valore del prodotto primario sono i punti chiave di una vertenza per la quale, accusa la Coldiretti, "ben poco o nulla finora è stato fatto dalla Regione, dall'assessorato all'Agricoltura e dalle sue agenzie".
    Per il presidente provinciale dell'organizzazione agricola Giovanni Murru e il suo vicepresidente Emanuele Spanò è "una battaglia per la vita delle campagne, messa a rischio da una annata straordinariamente negativa e dai ritardi ingiustificabili nella erogazione dei premi comunitari e regionali e da un Piano di sviluppo rurale interamente bloccato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere