Da Cagliari a Monserrato nel segno Faber

Musica, arte, impegno civile nel segno di Fabrizio De Andrè

(ANSA) - CAGLIARI, 5 FEB - Un viaggio sulle note di Fabrizio De Andrè per riportare ancora una volta alla luce l'attualità del suo pensiero e della sua visione della vita. Ritorna dal 10 al 25 febbraio "Buon Compleanno Faber - non una cover, non un omaggio e nemmeno un ricordo".
    Il festival itinerante si snoda tra gli spazi del centro storico di Cagliari, Babeuf e Spazio Kairos a Villanova e Castello e la Casa comunale della Cultura di Monserrato, ex Casa del fascio e che ospiterà per dieci giorni la 'Casa di Fabrizio'. Un ricco calendario di iniziative, 50 appuntamenti e 120 ospiti, tra musica, letteratura, esposizioni, impegno civile, proiezioni, incontri per una riflessione su temi e emergenze attuali.
    La manifestazione è organizzata per il sesto anno dall'associazione Itzokor e Miele Amaro. Quest'edizione è dedicata alla regista Cristina Mura. "In 15 giorni proviamo a raccontare e declinare in forma di urgente attualità il pensiero poetico, sociale e libertario di Fabrizio De Andrè", ha spiegato Gerardo Ferrara, direttore artistico.
    Tra gli ospiti Syusy Blady, Milena Agus, il maestro di Launeddas Luigi Lai, il sindaco di Riace Domenico Lucano, Francesco Forgione, il cantautore Piero Pacione, Michele Gazich, Maddalena Gretel Cammelli, Claudia Pinelli, figlia di Giuseppe Pinelli, Cinzia Ghigliano.
    In occasione di Buon compleanno Faber, gli studenti degli Istituti Gramsci e Lamarmora di Monserrato, Eleonora d'Arborea di Cagliari e del Liceo Artistico Giacomo e Pio Manzù di Bergamo, sono stati inseriti in un progetto di alternanza scuola-lavoro con il Comune di Monserrato. "E l'anno prossimo saranno gli studenti del Gramsci ad essere ospitati a Bergamo", ha annunciato Emanuela Stara, assessora con delega all'Istruzione del Comune di Monserrato. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere