Anziana uccisa a Bologna, 16 anni per badante sarda

La decisione della Cassazione. Pena dimezzata in appello

Confermata dalla Corte di Cassazione la condanna a 16 anni per Ilenia Oggiano, cagliaritana di 38 anni processata per l'omicidio di Teodolinda Capitani, 84enne uccisa con una coltellata alla gola nel proprio appartamento di Bologna, in via Borgatti, il 17 ottobre 2014.

L'imputata lavorava da un paio di settimane come badante per la vittima. Oggiano era stata condannata a 30 anni in primo grado. Poi in appello, quando si è rivolta al penalista Savino Lupo che ne ha curato la difesa e i motivi di impugnazione, la pena è stata quasi dimezzata dai giudici della Corte bolognese. Ieri sera la decisione della Cassazione che ha confermato i 16 anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere