Castan, non vedo l'ora tornare in campo

Il consiglio di Nainggolan, "a Cagliari ti troverai benissimo"

Un anno senza campo, ma tanta voglia di giocare. Leandro Castan, difensore brasiliano, classe 1986, appena arrivato dalla Roma, si sente pronto a ricominciare da Cagliari. Già dalla prossima partita con il Milan. "Solo a parlarne mi vengono i brividi - ha detto nella sua prima conferenza stampa in rossoblù - sto bene, il mio carattere sta urlando dalla voglia di tornare. Sono molto contento di stare qui: la sensazione del primo giorno è quella di essere nella squadra giusta".
    Ultima partita dodici mesi fa: "Con il Torino - ha raccontato - era iniziata molto bene e si parlava della possibilità di essere acquistato. Poi mi sono fatto male e quando mi sono ripreso il campionato era finito. A Roma sono andato a giocarmi le mie chance. Ma sapevo che sarebbe stato difficile: io mi sono allenato sempre regolarmente dando come al solito il massimo".
    Da Roma a Cagliari con uno sponsor particolare, Nainngolan: "Mi ha subito detto: vedrai che ti troverai benissimo". Un problema di salute in comune - e ormai superato - con l'ormai ex rossoblù Melchiorri: quel cavernoma cerebrale che improvvisamente ha interrotto, temporaneamente, la sua carriera.
    "Ci siamo messi in contatto - ha raccontato Castan - e lui mi aveva incoraggiato e rassicurato. L'anno scorso a Torino dopo la partita ne abbiamo parlato un po'".
    Guaio alle spalle, ora c'è il Cagliari. "Il primo contatto è stato una settimana fa - ha svelato - dopo tre giorni era tutto fatto". Le mie caratteristiche? "Sono mancino, di solito ho giocato a sinistra, ma anche al centro". Ha già visto il Cagliari: "Una buona squadra, che gioca bene: avrebbe meritato più punti rispetto a quelli che ha in classifica".
    Stamattina il primo allenamento: "Certo mi manca il ritmo partita, ma fisicamente sono a posto: non vedo l'ora", ha concluso il difensore brasiliano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere