Anziana rapinata a Pimentel, ucciso cane

Donna legata alla sedia per portare via pochi soldi e monili

Notte di terrore a Pimentel, del Sud Sardegna: un'anziana di 76 anni è stata rapinata in casa. I malviventi l'hanno immobilizzata e non hanno esitato a ucciderle il cane per evitare che abbaiasse, facendo scattare l'allarme.L'episodio, secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, è avvenuto intorno alle 2.30 in una abitazione in piazza Nuraxi.

Tre malviventi, con i volti coperti da passamontagna, si sono introdotti nella casa dell'anziana da una finestra. Una volta dentro hanno minacciato la donna, l'hanno immobilizzata su una sedia, legandole mani e piedi con del nastro adesivo e poggiato sul viso un asciugamani. Liberi di agire, hanno rovistato per circa un'ora all'interno dell'abitazione, in cerca di denaro e oggetti di valore. Hanno portato via pochi soldi e alcuni monili in oro e prima di fuggire hanno ucciso il Pincher della pensionata per paura che abbaiando, facesse scattare l'allarme.

La donna è riuscita a liberarsi dopo circa 30 minuti e ha fatto scattare l'allarme. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri. In piazza Nuraxi è anche arrivata la guardia medica che ha visitato l'anziana. I militari hanno predisposto controlli e posti di blocco in tutta la zona, ma dei banditi nessuna traccia. La 76enne, fortunatamente, nella rapina non ha riportato ferite, solo una piccola escoriazione al viso dovuta al nastro adesivo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere