Neve e polemiche fioccano nel Nuorese

Littarru (Desulo) all'attacco, Falconi (Fonni), "nessun disagio"

Arrivano le prime nevicate e nel Nuorese esplodono subito le polemiche. Il sindaco di Desulo, Gigi Littarru, accusa la Provincia di essere arrivata tardi e di non aver liberato la provinciale 7 Fonni-Desulo nella prima mattinata, quando gli studenti e i lavoratori partono per raggiungere le sedi di studio e di lavoro.

"Fatemi capire una cosa, ma la Provinciale 7 la deve liberare il Comune di Desulo? - scrive su Facebook il primo cittadino, che prosegue - A proposito di Piano della Protezione civile: ma la Regione e la Provincia ce l'hanno questo benedetto piano? Morale: gli studenti e gli automobilisti stamattina non possono transitare nel passo di Tascusì e la colpa sarà solo del sindaco, che non ha il piano di Protezione civile".Interviene sempre su Facebook anche la sindaca di Fonni Daniela Falconi, che stamattina ha ospitato in Comune gli studenti provenienti da Desulo bloccati su un pullman impossibilitato a proseguire per Nuoro a causa della neve. I toni, però, non lasciano trasparire disagi.

"A Fonni nevica, acqua per le nostre campagne, finalmente. La situazione è sotto controllo: le scuole sono aperte e tra poco usciranno i mezzi del Comune per sistemare le strade - si legge nel post - In attesa che la Fonni-Desulo venga liberata e pare lo stiano già facendo (nel frattempo sono arrivati i mezzi della Provincia ndr), abbiamo ospitato 20 simpaticissimi ragazzi desulesi in Comune. Siamo in contatto con Protezione civile, con Forestas e Prefettura e tutti abbiamo concordato che la situazione per ora non desta nessuna preoccupazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere