Musica: le Poste come sala da concerto

A Cagliari "Omaggio al XX secolo" con Gary Graden

Per la prima volta in Italia un ufficio postale si trasforma in sala da concerto. "Omaggio al XX secolo" con Gary Graden e il Coro Studium Canticum sono ospitati domenica 12 novembre alle 20 nel Palazzo delle Poste e Telegrafi di Cagliari di piazza del Carmine. La musica del Novecento, da Gustav Mahler a Ēriks Ešenvalds, risuonerà nel vasto salone per un evento speciale realizzato con il concorso delle istituzioni, dall'assessorato alla Cultura del Comune alla Prefettura, in collaborazione con Poste Italiane. Un viaggio tra le sonorità del secolo breve per un'iniziativa "fuori dai canoni" che apre la strada a un nuovo modo di considerare gli spazi urbani, pubblici e privati, in una cornice particolarmente suggestiva.
    Realizzato tra il 1926 e il 1932, il Palazzo delle Poste, con un corpo centrale tra due ali laterali e un pronao sostenuto da colonne sormontato dal fastigio centrale, rappresenta un simbolo del progresso e dello sviluppo delle comunicazioni. Sotto i riflettori Gary Graden, uno dei più grandi maestri di coro del mondo, direttore del prestigioso e pluripremiato St. Jacob's Chamber Choir di Stoccolma, coadiuvato da Stefania Pineider alla guida del Coro Studium Canticum, ripercorrerà la storia della musica del secolo scorso. Un concerto polifonico a cappella con alcuni momenti "al buio" per concentrarsi sui suoni e le note cristalline di una moderna versione dell''armonica a vetro'.
    L'"Omaggio al XX secolo" si inserisce nell'omonima rassegna firmata Studium Canticum, che proseguirà fino a dicembre tra Cagliari e Alghero con concerti, seminari e, in prima nazionale, la sonorizzazione del film "Frate Sole".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere