200mila donne con 'ossa di porcellana'

A Cagliari due giorni di campagna anti osteoporosi

In Sardegna, dove la popolazione femminile over 60 ammonta a più di 260mila persone, il numero di donne a rischio fratture, con 'ossa di porcellana', e quindi fragili, è di circa 200mila. Con l'obiettivo di accrescere l'informazione sull'osteoporosi arriva a Cagliari 'Il Piatto Forte', una campagna promossa dalla Fondazione italiana ricerca sulle malattie dell'Osso (Firmo) in partnership con l'azienda Amgen.

"Se non trattata, l'osteoporosi rende le tue ossa fragili come la porcellana" è lo slogan della campagna che dopo Lecce e Ferrara arriva a Cagliari in piazza Giovanni XXIII, sabato 14 (dalle 10 alle 18) e domenica 15 ottobre (dalle 9 alle 17). Nella piazza stazionerà il camper attrezzato della Fondazione Firmo: a bordo l'attrezzatura per la valutazione gratuita della densità ossea vertebrale e femorale da parte di personale specializzato.

La valutazione sarà fatta con l'innovativo dispositivo EchoS per la diagnosi precoce dell'osteoporosi attraverso un semplice esame ecografico, indolore e senza l'utilizzo di radiazioni ionizzanti. Saranno inoltre presenti un nutrizionista, che darà consigli sull'alimentazione, e personale medico specializzato che fornirà materiale informativo.

In Italia spiegano i promotori della campagna - vengono stimate almeno 3,5 milioni di donne con osteoporosi e un milione di uomini; più del 75% della popolazione femminile sopra i 60 anni di età soffrirebbe di fragilità ossea con aumento del rischio di fratture, che rappresentano una importante causa di disabilità, specie tra le persone anziane.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere