Sorpreso a fare pipì,multa di 3mila euro

Turista francese pizzicato da vigili su litorale del Poetto

Ricorderà la vacanza in Sardegna il turista francese di 27 anni multato dalla Polizia municipale di Cagliari perché sorpreso a fare la pipì a bordo strada. Il giovane, residente a Versailles, dovrà pagare una multa di 3.333 euro. Il singolare episodio è avvenuto poco prima delle 18 sul lungomare del Poetto di Cagliari, all'altezza di via Ausonia.

I vigili urbani, impegnati nel consueto pattugliamento, hanno visto il turista fermo sul ciglio della strada, accanto a lui una coetanea. All'improvviso il giovane si è parzialmente denudato, iniziando a urinare; nonostante a poco più di 50 metri, oltre i chioschi, ci fossero i bagni pubblici. Gli agenti della Municipale sono intervenuti. Il francese ha prima fatto intendere che comprendeva l'italiano, quando però ha capito di aver commesso una irregolarità e che i vigili stavano per fargli la multa ha fatto finta di non intendere. Un comportamento che non gli è servito ad evitare la salata contravvenzione.

In particolare al turista francese è stato contestato l'articolo 726 del codice penale, "Atti contrari alla pubblica decenza", i vecchi atti osceni in luogo pubblico che prevedevano, prima dell'entrata in vigore della depenalizzazione (Legge 24 novembre 1981 n. 689), una sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 a 10.000 euro. Con la depenalizzazione, andando incontro a chi ha commesso il reato, si può applicare una sanzione pari al doppio del minimo (5.000 euro) o a un terzo del massimo (10.000) stabilito dalla vecchia legge.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere