Bimbi contesi, madre non si presenta

Padre residente a Carloforte chiede la custodia condivisa

Una battaglia senza esclusione di colpi nei tribunali per la custodia di due bambini di 11 e 3 anni fra un padre italiano, residente a Carloforte, e la madre spagnola. La storia sta appassionando la Spagna, e i media di Madrid che se ne occupano sono schierati per lo più con la donna. Il tribunale di Granada aveva convocato questa mattina le due parti dopo che 15 giorni fa la donna aveva deciso di non consegnare i figli al padre, come le era stato ordinato dalla giustizia, e si era resa irreperibile con loro.

Oggi la donna non si è presentata a palazzo di giustizia, dove invece era in attesa l'uomo accompagnato dall'avvocato e da un rappresentante del consolato italiano. L'italiano ha presentato una denuncia contro la ex-compagna accusata ora di disobbedienza a una ingiunzione giudiziaria, violenza psicologica e sottrazione di minori. La corte deve decidere se emettere un mandato di cattura nei suoi confronti.

La coppia viveva in Sardegna con i due figli fino all'anno scorso quando la donna è partita per trascorrere un periodo di vacanza in Spagna. Una volta qui si è rifiutata di tornare e di consentire al padre di vedere i bambini. La madre, pur di tenersi i bambini, ha quindi lanciato una campagna sui media spagnoli presentandosi come vittima del ex-compagno, accusato di averla maltrattata, e rifiutando la custodia condivisa dei figli chiesta dal padre, che non li vede da maggio 2016.

La giustizia spagnola le ha già ordinato due volte di consegnare i figli al padre, senza alcun risultato. Si sono schierati in suo favore, sulla base della sua versione dei fatti, senza ascoltare quella del padre, la giunta socialista dell' Andalusia, diversi media spagnoli, movimenti femministi. La donna è stata considerata vittima di maltrattamenti - come da lei sostenuto - da parte dell'ex-compagno. Una accusa che l'uomo respinge categoricamente. In alcune interviste ai media spagnoli l'italiano ha dato la sua versione dei fatti negando categoricamente qualsiasi violenza verso la ex-compagna

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere