Abbanoa: bilancio 2016, utile 8,6 mln

Costi operativi inferiori rispetto a somma precedenti gestori

Abbanoa, con un utile pari a 8,6 milioni di euro, un fatturato di 396 milioni (+11% rispetto al 2015), investimenti in crescita (+33,85 mln rispetto al 2015) e trend degli incassi positivo (che si conferma tale anche nel 2017), si conferma primo soggetto industriale della Sardegna, motore economico e finanziario per le aziende del comparto. Il 2016 è l'anno che testimonia il consolidamento del processo di ristrutturazione e di ampliamento delle attività a favore del cliente: sono stati contenuti i costi a livelli inferiori al 2002 ed è stato raggiunto un margine operativo di esercizio positivo per 81 mln, con una differenza abissale in rapporto al 2002, quando con la somma delle precedenti gestioni il margine operativo di esercizio risultava negativo per 66,5 milioni di euro.

Il bilancio 2016 all'attenzione dell'assemblea degli azionisti a oggi presenta un risultato d'esercizio chiuso in positivo per 8,6 milioni grazie a un'incisiva azione di contenimento dei costi operativi con un'attenta programmazione e monitoraggio dei budget previsti per gli interventi di manutenzione.

Il margine operativo della Società, sottraendo i costi operativi ai ricavi da vendita, è positivo per 81 milioni di euro. Significativo il dato del totale delle gestioni preesistenti alla nascita di Abbanoa, che macinavano un margine operativo negativo di meno 66,5 milioni di euro nel 2002. Abbanoa gestisce 13mila km di reti, circa 900 impianti di sollevamento, 347 depuratori e 42 potabilizzatori (su un totale di 47, di cui 3 con semplice filtrazione) che nel 2016 hanno prodotto oltre 250 milioni di metri cubi d'acqua potabilizzata, utilizzata dai clienti di tutta la Sardegna e successivamente depurata per essere restituita all'ambiente. Abbanoa spende di meno garantendo il doppio dei servizi delle gestioni passate: i costi operativi di questa immensa industria dell'acqua sono pari a 200 milioni di euro mentre nel 2002 le precedenti gestioni avevano costi operativi di 177,7 milioni di euro. Importo che, adeguato all'inflazione, è pari agli attuali 220 milioni di euro.

RAMAZZOTTI RICONFERMATO AMMINISTRATORE. Via libera degli azionisti di Abbanoa al bilancio 2016, approvato quasi all'unanimità con il 99% dei voti favorevoli, e al rinnovo dell'incarico di Amministratore unico per Alessandro Ramazzotti. Rimarrà alla guida del gestore idrico per un altro anno. Ramazzotti ha accettato la guida della società fino all'approvazione del prossimo Bilancio a titolo gratuito, mentre è previsto il solo riconoscimento delle spese sostenute nello svolgimento del ruolo. "Mi è stato chiesto dalla Regione Sardegna di restare per proseguire un progetto ambizioso che riguarda la più importante impresa dell'Isola - sottolinea Ramazzotti - Lo faccio nell'interesse della mia terra, a sostegno di chi in questi anni ha concepito e reso possibile l'idea di una grande impresa pubblica del servizio idrico e per tutti coloro che anche in anni difficili si sono spesi con impegno e dedizione per difenderla, rafforzarla e rilanciarla. Ringrazio i soci che hanno dimostrato di credere nel progetto e che mi hanno confermato la loro fiducia in modo così ampio". Il Bilancio registra un utile pari a 8,6 milioni e un fatturato di 396 milioni di euro ,(+11% rispetto al 2015), investimenti in crescita (+33,85 milioni rispetto al 2015) e trend degli incassi positivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.