Concerti al tramonto a Porto Flavia

Per la prima volta spettacoli nel sito minerario sul mare

Tre concerti al tramonto davanti al mare, fra tango e musica classica. Ma in un posto unico: davanti a Porto Flavia, ad Iglesias, luogo simbolo della storia mineraria sarda con la caratteristica porta della galleria sospesa sulle rocce a strapiombo sulle onde.
    Lì, qualche decennio fa, sostavano i piroscafi che raccoglievano con un nastro trasportatore galena, pirite o bauxite che poi venivano trasportati nel Mediterraneo. Chi assisterà al concerto avrà davanti agli occhi un'altra meraviglia, la grande roccia del Pan di Zucchero. Dal 23 luglio al 2 agosto saranno tre serate in compagnia della grande musica.
    Con nomi eccellenti come Fabio Furia, iglesiente, considerato tra i maggiori bandoneonisti in Europa. Sul palco sistemato all'ingresso della galleria anche il duo formato dagli argentini Orlando Di Bello e Carles Pons, l'ex bambino prodigio Junheen Ethan Kim, il virtuoso della chitarra Alessandro Deiana.
    "Siamo ad ovest con il tramonto sul mare - ha detto il direttore artistico Fabio Furia - dallo spettacolo della natura alle 20.30 si passerà allo spettacolo dal palco".
    Un'iniziativa organizzata dall'associazione culturale Anton Stadler di Iglesias e fortemente voluta dall'amministrazione.
    "Un sito molto visitato - ha detto il vicesindaco di Iglesias Simone Franceschi - ma che mai era diventato palcoscenico.
    Perché adesso? Per ora Porto Flavia è passata nella disponibilità del Comune. Penso che sia la strada giusta per la valorizzazione di questo tesoro".
    Ci sono circa duecento posti a disposizione. Con un programma arricchito dalle visite guidate al sito minerario che ogni sera prima dei concerti saranno a prezzi scontati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere