Tutto pronto per Girotonno a Carloforte

Sfide a base di tonno e live cooking. Concerti di Nek e Mannoia

di Maria Grazia Marilotti

Ultime dettagli del programma ormai definiti: è tutto pronto a Carloforte per il Girotonno. La quattro giorni, dal 22 al 25 giugno, animerà la cittadina dove si parla tabarchino con un programma stuzzicante: golosi assaggi di ricette tradizionali e gourmet, musica, giochi, escursioni, stand. Dal palco del Palapaise risuonerà la grande musica di Nek il 23 e di Fiorella Mannoia il 24. Un festival originale in una location tra le più suggestive del Mediterraneo, Carloforte, rotta privilegiata del "corridore dei mari", il tonno rosso, davanti alle coste sud occidentali della Sardegna.

Il cuore della kermesse è il campionato culinario del mondo dedidato al tonno, la Tuna competition, in gara chef provenienti da sei paesi: Francia, Italia, Inghilterra, Mauritius, Perù e Giappone. Per l'Italia due giovanissimi sardi, Federico e Nicolò Floris. A giudicare i piatti ci saranno una giuria tecnica, presieduta dal giornalista del Tg3 Rai Maurizio Mannoni, e una popolare.

Con i Cooking live, poi, si avrà l'occasione per imparare l'arte e le finezze di una cucina d'autore e assaggiare squisitezze. Tra i protagonisti dei Cooking chef blasonati come Filippo La Mantia, l'oste e cuoco siciliano più famoso d'Italia, e Stefano De Gregorio, di Busto Arsizio (Varese), chef resident di Saporie Lab di Milano. Presenza fissa del Girotonno, lo chef carlofortino Luigi Pomata.

A condurre gli appuntamenti sul palco il giornalista enogastronomico Federico Quaranta, affiancato dalla showgirl siciliana Eliana Chiavetta. In vetrina tutti i giorni fino a mezzanotte all'Expo village, sul lungomare e lungo le stradine del centro storico, tra case color pastello, scalinate, viuzze dove nell'aria si sentono profumi della cucina marinara, specialità agroalimentari e prodotti dell'artigianato sardo. La 15esima edizione del Girotonno offre l'opportunità di scoprire e godersi questo angolo di Sardegna, isola nell'Isola, dove vive una comunità di tradizione linguistica ligure, meta per estimatori del turismo ricercato e di qualità.

Nove itinerari sono a disposizione tra passeggiate per famiglie, tra i caruggi di Carloforte o immersi nella natura di alcune delle Cale più belle, sorseggiando aperitivi al tramonto o a bordo di una Land Rover. Dalla banchina parte ogni ora il trenino turistico urbano per un tour di 40 minuti del borgo. Porte aperte anche al Museo Torre San Vittorio, una torre settecentesca, con allestimenti innovativi, che racconta la storia dell'isola. Alla banchina Mamma Mahon, saranno servite no-stop le migliori ricette a base di tonno con un menù da 15 euro.

Al tramonto, via alla musica e agli spettacoli. "Le quattro giornate carlofortine permettono di vivere l'identità e l'anima del territorio e di chi lo abita - sottolinea l'ex sindaco Marco Simeone, anima del Girotonno - sono numerose le attrattive turistiche: paesaggi incantevoli, spiagge e calette da sogno, fondali incontaminati dove poter fare pesca subacquea o immersioni in profondità per ammirare il pregiato corallo, assaggiare piatti che raccontano il territorio". Una cornice ideale. Ce n'è abbastanza per un'esperienza indimenticabile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Pronto Diploma, a Cagliari un metodo innovativo per il recupero degli anni scolastici

Lo studio in classe e gli insegnamenti online permettono di rivolgersi ad un vasto pubblico interessato a conseguire il diploma attraverso il metodo blended learning



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.