Appalto pulizie Asl Sassari, 5 indagati

Inchiesta Guardia Finanza, diretta da procura, per abuso ufficio

Le perquisizioni, i sequestri e le acquisizioni documentali del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Sassari nelle sedi dell'Asl e dell'Aou di Sassari riguardano la gara d'appalto bandita dalla Asl per la gestione del servizio di pulizia e sanificazione nelle strutture dell'ente e dell'Azienda ospedaliera universitaria, ma anche l'appalto per l'affidamento dei servizi tecnici di ingegneria e architettura per la progettazione preliminare dei lavori di ampliamento del complesso ospedaliero universitario, compreso il completamento, l'adeguamento funzionale e il collegamento del nuovo ospedale all'esistente.

Nell'ambito della stessa indagine, sono state eseguite perquisizioni anche in uffici di progettisti in provincia di Bergamo, Venezia e Padova. L'indagine della Procura di Sassari si allarga quindi e assume contorni sempre più nitidi. Oltre all'appalto del servizio di pulizia, predisposto nel 2015, la lente di ingrandimento dei finanzieri si concentra infatti anche sulla progettazione del nuovo ospedale. Nell'inchiesta sono coinvolti i titolari della Dussmann, che ha ottenuto l'aggiudicazione provvisoria dell'appalto, asssieme a Sandro Cattani, responsabile del settore Appalti dell'Asl, che ha firmato i documenti sui cui indaga la procura sassarese, Gianni Carboni, responsabile del procedimento, e Antonio Solinas, responsabile del Servizio provveditorato, economato e patrimonio dell'Aou. per loro l'accusa è di abuso di ufficio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere