Libero dopo revisione, "finito incubo"

Figli e sorelle ad attenderlo, De Sario dice "io fortunato"

(ANSA) - TERNI, 21 APR - Lacrime e abbracci davanti al carcere di Terni, da dove è stato scarcerato Saverio De Sario, assolto dalla Corte d'appello di Perugia al termine del processo di revisione dopo che era stato condannato in via definitiva a 11 anni di reclusione per abusi sessuali sui figli.
    Proprio i figli, di 27 e 24 anni, erano ad attendere il padre e sono stati i primi ad abbracciarlo, a lungo, insieme alla zia Rita e ad un cugino, oltre ad altri parenti e all'avvocato Massimiliano Battagliola.
    "Io sono fortunato" ha detto De Sario, codino e tuta scura indosso. "Sono uscito da questo incubo - ha aggiunto - avendo la consapevolezza di avere la coscienza a posto, ma penso anche a quanta gente non ha avuto la mia fortuna e si trova davanti una montagna senza via di uscita".
    "E' una giornata speciale - ha sottolineato ancora De Sario -, molto attesa. E' finito un incubo. Sono contento di avere i miei figli e i miei familiari sempre accanto, poi piano rimetteremo a posto il resto delle cose".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere