Seui, amministratori sotto protezione

Vigilanza dinamica per assessore Gaviano

(ANSA)-NUORO, 20 MAR - Gli amministratori di Seui, vittime nelle scorse ore di attentati, da oggi sono sotto protezione. I carabinieri hanno previsto una pattuglia davanti alla casa dell'assessore Raimondo Gaviano e un servizio di vigilanza radio collegata per le vie del paese.
    Nella notte tra sabato e domenica alcune fucilate avevano colpito la Fiat Panda parcheggiata davanti alla casa dell'assessore, in via Roma. Nella stessa notte ignoti hanno sparato contro il fuoristrada Mitsubishi di Federico Deidda, un allevatore di 30 anni, parcheggiato in via Adda. Entrambi i mezzi sarebbero stati colpiti dallo stesso fucile cal. 12.
    I carabinieri non escludono un collegamento tra i due episodi: la compagna dell'allevatore è consigliera comunale del paese. I due attentati sembrano indirizzati quindi all'amministrazione comunale. "Non so spiegarmi un'azione del genere - ha detto all'ANSA l'assessore Gaviano - C'erano stati dei danneggiamenti, come quello dello scorso anno contro la mia vigna, ma mai nessuno era arrivato sotto casa".
    "Abbiamo sentito gli spari, eravamo in casa, siamo scesi in strada e abbiamo visto l'auto danneggiata dai colpi - ha proseguito - Sono cose che fanno male".
    Clima pesante, dunque, nei confronti dell'amministrazione comunale. Tra gli argomenti che dividono il paese, vi è quello di tornare nella Provincia di Nuoro: "Non so se questi episodi siano collegati alla nostra attività politica - ha aggiunto l'assessore - per me è difficile dirlo. Quello che so è che stiamo lavorando per il bene dei cittadini e per raggiungere un obiettivo comune. Ma quello che sta accadendo blocca ogni nostro entusiasmo, può capitare una volta, due volte ma poi diventa difficile da sopportare. Speriamo che presto venga individuato l'autore di queste azioni". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere