Affittopoli: Sardegna,a giudizio in nove

Cagliari, turbativa d'asta per locali società Sardegna It

Si aprirà il 16 giugno davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Cagliari, il processo nato dall'inchiesta della Procura sui locali presi in affitto da Sardegna IT, società in house della Regione. Il Gup Giovanni Massidda ha infatti accolto la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal sostituto procuratore Gaetano Porcu.

Nove gli imputati, accusati a vario titolo di turbata libertà degli incanti per il bando legato alla locazione dei locali che ospitano la società specializzata in tecnologia e innovazione. A giudizio l'immobiliarista Sergio Zuncheddu, editore del gruppo L'Unione Sarda e vincitore del bando per i locali del nuovo quartiere di via Santa Gilla; l'ex assessore di Cagliari Giampaolo Marchi, allora presidente della commissione aggiudicatrice e di recente nominato assessore a Monserrato; Alessio Cusenza, dell'Ufficio gara di Sardegna IT; Bruno Bacchiddu, dirigente dell'Immobiliare Europea (società amministrata da Zuncheddu) ed Emilio Balletto, componente della commissione di valutazione.

Dovranno comparire davanti al collegio giudicante anche il vicepresidente del gruppo L'Unione Sarda Carlo Ignazio Fantola, Marcello Barone, ex presidente di Sardegna IT, Franco Magi, allora amministratore unico, e Natale Ditel, ex componente del Cda. Secondo la Procura, nel 2012 sarebbe stata truccata la gara indetta per trovare i nuovi locali da prendere in affitto per il trasferimento di Sardegna IT. Per la difesa, invece, si sarebbe trattato di una procedura di ricerca di mercato per i locali, poi sfociata con la stipula dei contratti di locazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere