In arrivo da Spagna 17 giovani grifoni

Andranno nella voliera di preambientamento di Marina di Lioneddu

Entro novembre 17 giovani grifoni provenienti dalla Spagna saranno trasferiti nella voliera di preambientamento di Marina di Lioneddu, nel Parco naturale regionale di Porto Conte. Per ora i volatili sono ricoverati nel centro di recupero faunistico di Bonassai. È una delle attività di "Life Under Griffon Wings", progetto finanziato dal programma comunitario Life 2014-2020 che punta a migliorare lo stato di conservazione del grifone in Sardegna.

In seguito i grifoni saranno liberati e rimpingueranno la popolazione autoctona del nord ovest dell'Isola, fra Porto Conte e Bosa. Il progetto coinvolge il Dipartimento di Veterinaria dell'Università di Sassari, Comune di Bosa, Forestas, Corpo forestale, Junta de Andalucia, Vulture Conservation Foundation, assessorati regionali dell'Ambiente, della Sanità e dell'Agricoltura, Parco di Porto Conte, Istituto zooprofilattico e Agris.

Il progetto prevede la creazione dei carnai aziendali per mitigare la carenza alimentare, l'addestramento di unità cinofile per prevenire l'uso di bocconi avvelenati e il rinforzo del centro di recupero della fauna selvatica di Bonassai. In tutto arriveranno dalla Spagna sessanta grifoni. L'incremento necessita maggiore disponibilità di cibo. La gestione dei giovani grifoni richiede una stretta agli accessi e alla fruizione del complesso forestale di Prigionette e Porto Conte. Il direttore del Parco, Mariano Mariani, ha emesso un'ordinanza per interdire l'accesso tra Isola piana e Marina di Lioneddu.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere