Culurgionis d'Ogliastra, arriva l'Igp

Traguardo atteso per 'primo' gustosissimo a base di pasta fresca

(ANSA) - CAGLIARI, 30 SET - I Culurgionis d'Ogliastra ottengono il marchio Igp (Indicazione geograficamente protetta).
    Un riconoscimento molto atteso per questo 'primo' gustosissimo ogliastrino. Vera prelibatezza della gastronomia del territorio, con la sua pasta fresca ripiena di patate o fiocchi di patate, formaggi e menta. Dopo la registrazione sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea grande soddisfazione è stata espressa dal Comitato promotore Culurgionis d'Ogliastra Igp, Cna Ogliastra, Cna Sardegna, Confartigianato Nuoro-Ogliastra e Confartigianato Imprese. Ci sono voluti dieci anni di lavoro e un iter istruttorio avviato nel 2003 per raggiungere l'ambito traguardo.
    I Culurgionis d'Ogliastra hanno infatti superato le valutazioni fatte da Regione, ministero delle Politiche agricole e in ultima battuta dall'Unione Europea. Hanno la forma di un fagottino che presenta sul lato convesso una tipica chiusura che ricorda la spiga del grano.
    Sono in assoluto il secondo prodotto di pasta fresca ripiena riconosciuto dall'Unione Europea come cibo a denominazione geograficamente protetta. L'area di riferimento sarà quella dove la produzione dei culurgionis a spiga affonda le proprie radici: Arzana, Bari Sardo, Baunei, Cardedu, Elini, Gairo, Girasole, Ilbono, Jerzu, Lanusei, Loceri, Lotzorai, Osini, Perdasdefogu, Seui, Talana, Tertenia, Tortolì, Triei, Ulassai, Urzulei, Ussassai, Villagrande Strisaili in provincia d'Ogliastra e alcuni comuni limitrofi, quali Esterzili, Sadali ed Escalaplano, in provincia di Cagliari. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere