Sisma: volontari sardi in Abruzzo

Convoglio partito da Olbia a proprie spese per Controguerra

Da Olbia a Controguerra (Teramo), paese di 2.400 anime a 70 km da Amatrice (Rieti), per assistere la popolazione colpita dal sisma del 24 agosto. Un gruppo di volontari sardi è partito a proprie spese imbarcando i mezzi nella nave destinata a Civitavecchia da dove ha poi raggiunto il magazzino che il gruppo di Protezione Civile "La Salamandra" gestisce nel Centro Italia.

"La nostra attività consiste nell'accertarci che gli abitanti delle zone terremotate abbiano tutto l'occorrente per condurre una vita dignitosa dopo il disastro di agosto - racconta Luca, volontario di Cagliari - se manca qualcosa la forniamo noi attingendo dal magazzino".

"Gli aiuti sono arrivati da tutte le sedi di CasaPound, Sardegna compresa - aggiunge Andrea, militante sassarese - siamo qui per dimostrare che il nostro popolo è capace di atti di solidarietà concreti, disinteressati. Continueremo a fornire il nostro supporto fino a quando non sarà più necessario, proprio come abbiamo fatto in Sardegna nel 2013 per le alluvioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere