Echi lontani, 4 mesi di musiche d'epoca

Cagliari,sino a giugno concerti in chiese e biblioteche storiche

(ANSA) - CAGLIARI, 13 MAR - Quattro mesi di musiche d'epoca in luoghi storici di Cagliari, dalla biblioteca settecentesca dell'Università alle chiese del capoluogo. È l'edizione 2016 di "Echi Lontani": si comincia il 19 marzo con il primo appuntamento nella chiesa di Santa Maria del Monte e si chiude a giugno. In mezzo tanti concerti. Dall'inaugurazione del Festival con la "Musica Barocca Irlandese e Scozzese" alla 'Devozione nel Rinascimento durante la Settimana Santa'. Verranno proposti: Concerto per il progetto pluriennale dell'esecuzione integrale dei Madrigali di Claudio Monteverdi, e diversi stili della musica per Liuto 'viaggiando' per le Corti europee assieme al famoso pittore Rubens. Dalla musica di Telemann e 'dintorni', proposta da un Ensemble in rappresentanza dei Dipartimenti di Musica Antica dei Conservatori di Padova e Venezia per il progetto Schola, alla conclusione dell'esecuzione dell'integrale del Clavicembalo ben temperato di J.S. Bach, sempre in doppio Concerto con due diversi esecutori. Ed ancora: Concerti in Cantoria per far suonare gli organi storici restaurati che, avvertono gli organizzatori, stanno subendo un progressivo e pesante degrado. Fra gli omaggi anche il tradizionale Concerto organistico del 1 Maggio dedicato al 400 dalla nascita di J.J. Froberger. Ad un anno dalla scomparsa si ricorda Alan Curtis, direttore d'orchestra, musicologo e clavicembalista. Previste due proiezioni: un film breve diretto da Werner Herzog con musiche eseguite dal Complesso Barocco diretto da Alan Curtis, sulla vita di Carlo Gesualdo Principe di Venosa e il Dramma in Tre Atti di Antonio Vivaldi. Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti Enrica Puggioni, assessore della Cultura del Comune di Cagliari, Elisabetta Porrà, direttore del Conservatorio Pierluigi da Palestrina, Ferruccio Garau, presidente Associazione Echi lontani, Myriam Quaquero, musicologa del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Cagliari, ed in collegamento da Graz Dario Luisi, direttore artistico del Festival, direttore del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “J.J. Fux” di Graz-Austria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Giovanni Degortes - Olbia

“Formazione Point”, il nuovo progetto dello Studio Degortes

La diffusione della conoscenza e la preparazione come risorsa per il mercato del lavoro: dalle PMI agli enti pubblici, la consulenza del lavoro per un mondo globalizzato


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere