Furti seriali con maschera di Renzi

Sgominata da carabinieri banda che operava nel Cagliaritano

Indossavano anche la maschera di carnevale del presidente Matteo Renzi per camuffarsi e mettere a segno furti all'interno di bar ed esercizi commerciali, ma i carabinieri hanno messo fine alla loro attività criminale sgominando la banda che imperversava nel Cagliaritano. I militari della Compagnia di Quartu, coordinati dal al cap. Raffaele Cossu, e della Stazione di Monserrato, comandati dal maresciallo Illuminato Corso, hanno arrestato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale Francesco Nonnis, di 28 anni, mentre è ricercato il complice.

Il giovane è accusato di aver messo a segno, assieme ad altre persone, almeno sette furti fra Quartu, Sestu, Selargius e Monserrato all'interno di bar, un laboratorio orafo e un distributore di benzina. Da tempo, visto l'aumento di furti in attività commerciali, i carabinieri avevano intensificato i controlli notturni cercando allo stesso tempo di tenere sotto controllo alcuni personaggi che già in passato si erano resi responsabili di colpi analoghi, fra questi anche Nonnis.

Nella notte sono stati predisposti alcuni servizi di appostamento e alle 2.40 in località Moriscau, a Sestu, è stata vista un'auto avvicinarsi al bar Mozart. Due individui con i volti coperti sono scesi e con un piede di porco hanno cercato di scassinare la saracinesca. I carabinieri si sono avvicinati e i malviventi hanno lasciato il lavoro a metà fuggendo. Sono saliti su una Toyota Avensis rubata ad Assemini il 18 febbraio scorso, allontanandosi a tutta velocità.

Una folle corsa, con punte di 170 km orari, durante la quale i banditi hanno anche tentato di speronare l'auto dei carabinieri e hanno sfondato il posto di blocco dei militari del Radiomobile di Quartu. La fuga è finita in via San Gottardo a Monserrato, dove la macchina è finita contro un muro. I due sono fuggiti a piedi ma Nonnis è stato bloccato. A bordo dell'auto sono stati trovati attrezzi da scasso e le maschere con le quali si coprivano i volti: una raffigurante Matteo Renzi,  la seconda con il personaggio di Scream. Recuperata parte della refurtiva.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere