Musica: al via a Nuoro Festival Animanera Mediterranea

Proposte dal rock, alla classica al jazz sino al 27 dicembre

(ANSA) - NUORO, 5 NOV - A Nuoro il Festival internazionale Animanera Mediterranea giunto alla 21/a edizione, organizzato dalla società Intermezzo. Il Festival ha aperto i battenti il 21 ottobre con un'anteprima dalle tinte rock e un ospite del calibro di Eric Martin. La manifestazione ha un nutrito calendario di manifestazioni: concerti, ospiti e vari progetti musicali che vanno dalla classica al jazz fino al gospel.
    "Siamo orgogliosi di vivere e lavorare in una regione storica così ricca di tradizioni, arte, letteratura e musica - hanno detto il presidente e il segretario di Intermezzo, Giuseppe Giordano e Giancarlo Marcialis, nella conferenza stampa di presentazione al teatro Eliseo di Nuoro -. Siamo convinti che le proposte, la varietà dei festival e le manifestazioni organizzate in questi anni (Animanera, Eliseo Musica, Cala Gonone Jazz), siano una boccata d'ossigeno per il territorio e per l'Isola". Il festival è finanziato dalla Regione, Fondazione Banco di Sardegna, Comune di Nuoro, Camera di Commercio, con l'ingresso, quest'anno, del circuito Cedac". Gli spettacoli, dopo l'anteprima, riprendono il 6 novembre sino alla fine di dicembre con una carrellata di concerti ai quali si aggiungerà il consueto circuito gospel. Il festival prosegue quindi domani, alle 21, al teatro Eliseo dove si esibirà la pianista Larissa Belorserkovskaia. Si prosegue mercoledì 11, sempre all'Eliseo con il concerto ZiroBop col quartetto del batterista Enzo Zirilli assieme al contrabbassista Misha Mullov-Abbado. Giovedì 19 spazio al progetto di Francesca Corrias, Roundella, con la collaborazione di quattro musicisti nuoresi. Sabato 5 dicembre c'è l'appuntamento con il duo Zamua-Boltro, un incontro di tromba e chitarra nel segno del funk e del jazz. Domenica 6 si affaccerà sul palco del Teatro Eliseo, il pianista afro-americano Dave Burrel. Il 13 dicembre omaggio alla Callas, col soprano Eugenia Boix accompagnata al piano da Anna Ferrer.
    Sabato 19 dicembre il festival si sposta a Cagliari, a Villa Muscas dove alle 20 la voce dei Tenores di San Gavino di Oniferi sarà sostenuta dalle launeddas e l'organetto di Nicola Agus.
    Domenica 20 si torna a Nuoro, all'Eliseo dove dalle 21 Max Ionata (sax), Alberto Gurrisi (organo Hammond) e Nicola Angelucci (percussioni) porteranno un nuovo, improvvisato linguaggio nel jazz. Mercoledì 23 prende il via l'attesa sessione di gospel in scena, all'Eliseo, con la famiglia di Cedric Shannon Rives. Ultimo appuntamento domenica 27 dicembre, col rock italiano interpretato dal complesso le Orme. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere