Benetutti, oltre 100 sorgenti di acque curative

Due stabilimenti con rimedi naturali e antichissimi

(ANSA) - BENETUTTI (SASSARI), 22 OTT - Natura, archeologia, arte, ricette uniche, un antico e raro vitigno e acque curative.
    Rimedi naturali e antichissimi per tutte le esigenze. Un toccasana, dicono gli abitanti, per psoriasi, eczemi, forfora, dolori muscolari e altro ancora. A Benetutti, di fronte alla chiesetta campestre di epoca romanico-pisana si trova il moderno stabilimento termale omonimo "San Saturnino", costruito sulle vecchie terme romane e che custodisce nel cortile il calidarium, resti di colonne, capitelli, macine e are.
    Il famoso e antico stabilimento utilizza la sorgente principale, la più calda di quelle presenti. Sono anche chiamate "Aquae Laesitanae" legate all'antico insediamento romano, Lesa.
    A 500 metri di distanza si trova l'altro stabilimento più moderno, Aurora. Benetutti non è solo una paese termale, é ricchissimo di sorgenti curative. Se ne trovano oltre un centinaio sparse lungo il suo territorio. Le proprietà curative di queste acque sulfuree sono apprezzate ancora oggi dagli abitanti di questo paese alle pendici dell'altipiano del Goceano. Ognuna ha la sue proprietà terapeutiche conosciute sin dai tempi remoti. Tanto che si racconta che i Romani collocarono in diverse sorgenti lapidi con le rispettive indicazioni dei mali che riuscivano a guarire.
    Le cita anche nel 1611 Martin Carrillo, nel suo rapporto al Re Filippo III di Spagna. Per la cura dei dolori muscolari ed articolari si consigliava di immergersi nella vasca di "Su Anzu 'e sos Nervios", l'acqua di "Su Anzu 'e Sos Beccos" é specifica per le cure del cuoio capelluto, ma utile per tutte le malattie dermatologiche. "C'è sempre la fila davanti a queste vasche, piccole terme a cielo aperto e che mantengono sempre una temperatura di 35/40 gradi - racconta Luisangela Sulas, autrice di una tesi sull'argomento - arrivano da tutta la Sardegna.
    Ancora ci sono le sorgenti Su Anzu 'e Sa Gutta, per curare la gotta, Su Anzu 'e Sas Dentes, per mal di denti e gengive, Su Anzu 'e s'istogomo, per problemi allo stomaco, Su Anzu 'e Su Ludu, per l'uso dei fanghi, tutti utilizzati ancora oggi per curare, o almeno alleviare tali dolori fisici".
    Il suo lavoro cita anche le fonti classiche tra cui il famoso astronomo e geografo Claudio Tolomeo che nel suo trattato "Introduzione geografica" esalta queste acque inquadrandole tra le migliori d'Europa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie