Fumetti e cartoni dal fronte, al via domani Nues Festival

Da domani rassegna dedicata a guerre e conflitti anche culturali

(ANSA) - CAGLIARI, 14 OTT - Fumetti e cartoni dal fronte. E' dedicato alle guerre e ai conflitti anche culturali la sesta edizione di Nues, in programma da domani e fino al 3 dicembre a Cagliari con tappe a Iglesias, Carbonia e Sassari.
    Il festival internazionale dei fumetti e cinema d'animazione dell'area mediterranea propone mostre, presentazioni di novità editoriali, conferenze, reading, spettacoli, incontri con autori e illustratori italiani, mediorientali e africani.
    Alle 18 all'ExArt, l'ex Liceo Artistico, sarà inaugurata la mostra "Woman Story" dell'illustratrice tunisina Takoua Ben Mohamed. Ma le sedi principali sono Mem e Spazio Search. Anche per questa edizione il direttore artistico Bepi Vigna ha selezionato nomi importanti, come, oltre a Takoua Ben Mohamed, Muhammad Dibo, giornalista, scrittore e poeta siriano attualmente in esilio a Beirut, che presenta in anteprima nazionale il suo romanzo "E se fossi morto", la testimonianza sui durissimi anni vissuti nel suo paese.
    Jerome Ruillier originario del Madagascar che con la graphic novel "Se ti chiami Mohamed" ricostruisce la storia dell'immigrazione magrebina dal 1950 ad oggi. Novembre si chiude con la presenza di due firme storiche dei comics italiani: sabato 28, alla MeM, Roberto De Angelis, disegnatore della Sergio Bonelli editore, e Roberto Baldazzini, raffinato autore di fumetti erotici, discutono del rapporto tra fumetto popolare e d'autore.
    Nues dedica una giornata di approfondimento ai fenomeni migratori contemporanei, venerdì 13 novembre (dalle 10) alla Mem. Sabato 21 novembre alle 18, al Centro studi e documentazione delle donne si presenta il volume "Ti amo da (farti) morire", realizzato dall'associazione Donna Ceteris con il Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere