Maltempo: cessa allarme in Sardegna, ora si contano i danni

Il ministro Galletti sull'Isola: "Mai più condoni edilizi in questo Paese"

Riaprono oggi le scuole a Olbia, mentre la popolazione colpita dall'alluvione di giovedì continua a spalare fango e ripulire le case allagate. Intanto il sindaco Gianni Giovannelli ha sospeso la raccolta di cozze e vongole dal Golfo di Olbia. Un'ordinanza assunta in via precauzionale a tutela della salute della popolazione e che vieta oltre alla "raccolta dei molluschi bivalvi vivi, dei gasteropodi e degli echinodermi". E l'Ordine dei geologi denuncia: "In Sardegna 128 aree urbane sono state realizzate in fasce di pertinenza fluviale e ben 198 Comuni su 377, più della metà, non si sono ancora dotati di una pianificazione sul Rischio idrogeologico".

Sindaco ringrazia Brigata Sassari. "Ancora una volta la presenza dei 'Sassarini' in città è stata fondamentale. Ancora una volta noi vi abbiamo chiamato e voi siete accorsi, ci siete stati vicini e noi, tutto questo, non lo dimenticheremo". Con queste parole il sindaco di Olbia Gianni Giovannelli ha ringraziato i militari della Brigata Sassari "per l'efficace, determinante ma soprattutto generosa opera di soccorso prestata ai cittadini olbiesi" durante l'alluvione che ha colpito la città gallurese. L'incontro tra il sindaco e i militari dell'Esercito, coordinati sul terreno dal tenente colonnello Giuseppe Annecca, si è svolto nella scuola elementare di Isticadeddu, la struttura che ha ospitato i "Dimonios" nei giorni dell'emergenza maltempo. Cessato l'allarme, già da domani, pur continuando a garantire la presenza in città di alcuni assetti specialistici, i fanti del 152/o e i genieri del 5/o Reggimento genio guastatori della "Sassari" faranno rientro nelle rispettive sedi di Sassari e di Macomer.

Galletti, "Mai più condoni edilizi in questo Paese". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, a Olbia per constatare personalmente i danni dell'alluvione di ieri. "Abbiamo visto cosa vuol dire costruire male - ha aggiunto - questa è una responsabilità storica, ma in tante zone d'Italia si è costruito male e non possiamo più permetterlo".

"Nel collegato ambientale c'è un fondo destinato ai Comuni di 12 milioni di euro per l'abbattimento degli immobili abusivi". Così il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti parlando a Olbia all'indomani del passaggio del ciclone in Gallura. "Mi impegno a rifinanziarlo qualora dovesse finire subito", ha assicurato rivolto al governatore della Sardegna e al sindaco.

"Per dichiarare lo stato di calamità naturale bisogna fare una accurata stima dei danni". Lo ha precisato questo pomeriggio a Olbia il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti. "La Regione procederà in questa fase - ha aggiunto il ministro - e in seguito invierà la ricognizione alla Presidenza del Consiglio per l'eventuale dichiarazione dello stato di emergenza, che deve essere promulgata dal Consiglio dei Ministri. Al momento non si conosce l'entità dei danni".

"Sono in arrivo oltre 80 milioni di euro, di cui 16 subito disponibili, per mettere in sicurezza il territorio di Olbia". Lo ha ribadito il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, giunto nella città gallurese all'indomani della nuova alluvione. "Olbia gode di un finanziamento di 81 milioni di euro, 16 immediatamente disponibili, gli altri all'inizio del 2016, che andranno a finanziare i lavori per due vasche di laminazione sul rio San Nicola e altrettante sul rio Siligheddu", ha detto il ministro.

Ponte demolito, Procura acquisisce atti  - La Procura di Tempio Pausania vuol fare chiarezza sull'abbattimento del ponte di via Vittorio Veneto e ha disposto l'acquisizione degli atti, in vista anche di un'eventuale apertura di un'inchiesta sugli allagamenti e i danni che hanno interessato la città di Olbia. Secondo quanto appreso, è stata richiesta l'acquisizione di una relazione riguardante il ripristino del ponte sul rio Siligheddu, danneggiato durante l'alluvione del 2013 e ripristinato due mesi dopo con fondi straordinari della Protezione civile e riaperto al traffico a dicembre del 2013.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere