Sanremo, Hunziker: "Il mio festival social e ironico"

Da Disney a Despacito, "Aurora la mia forza, mi mancano le bambine"

dell'inviata Angela Majoli SANREMO

   Dai cinguettii sulle note di Biancaneve alla salsa sexy di Despacito, dall'imitazione di mamma Ineke al ranuncolo per "fare sharing" sul tema della violenza contro le donne. Michelle Hunziker illumina il palco dell'Ariston, incanta con i look da red carpet, racconta in diretta il backstage sui social, rivela doti da comica, cantante, ballerina. E nelle serate extralarge del festival "popolar-nazionale" di Claudio Baglioni tiene i tempi della scaletta. "Ma adesso non chiamatemi Pippo Baudo", scherza la showgirl svizzera che sorride sempre e che con Superpippo aveva debuttato all'Ariston undici anni fa.

   "Che emozione ritrovarlo sul palco. Nel 2007 avevo appena compiuto trent'anni, mi sembrava un sogno, un punto di arrivo. E invece è stato un punto di partenza". Per la quarta serata, pronta a un nuovo show di cui sarà l'assoluta padrona di casa su Canale 5 la prossima stagione, sa che Sanremo "è una macchina di una complessità incredibile" e confessa che la più grande paura della vigilia era la lettura del regolamento. "E' importante, va spiegato bene alla gente a casa. Prima di uscire in scena continuavo a ripeterlo a memoria. All'inizio ho avuto una piccola defaillance, ma mi ha dato il via per sciogliermi. Quando poi ho visto ballare dietro le quinte gli autori e i tecnici, ho capito che andava tutto bene. E il merito è del ristoratore, del 'manico', Claudio Baglioni: è lui che ha creato questa energia".

   All'altro compagno di avventura, Pierfrancesco Favino, non ha dato consigli: "Non ne ha bisogno, sta dimostrando di essere un uomo di tv, sa fare tutto". Del suo diario quotidiano del backstage deciderà cosa fare, intanto dissemina il web di clip. "Credo tantissimo nei social, bisogna esserci, sono il futuro. E' stata mia figlia Aurora a trasmettermi questa passione". La primogenita, avuta con Eros Ramazzotti, è a Sanremo con mamma Michelle: "E' il mio sostegno, la mia forza". Le "mancano di brutto" invece, Sole e Celeste, le figlie avute da Tomaso Trussardi: "Non vedo l'ora di riabbracciarle. Celeste ieri sera continuava a parlare con la tv, con la mamma in versione Biancaneve". Tomaso, al quale ha rivolto in diretta una dichiarazione d'amore, con tanto di bacio in platea, le ha chiesto conto, invece, del numero sexy con Favino: "Mi ha telefonato, non mi ha neanche salutato e mi ha chiesto: 'e quel ballo succinto?".

Per la terza serata ha indossato abiti Trussardi. "Sono orgogliosa di portare la mia famiglia sul palco", sottolinea la showgirl, che dopo aver indossato abiti Armani Privé e Alberta Ferretti, la quarta serata veste Moschino e per la finale Armani. Dribbla le domande sulle critiche di Antonio Ricci a Baglioni, risponde a chi le chiede delle accuse della ex moglie al regista Gabriele Muccino, ospite della prima serata del festival con il cast del nuovo film 'A casa tutti bene': "Non mi sono posta il problema perché non sono informata sui fatti. E comunque non c'è stato alcun tipo di processo su questa vicenda: prima di pensare che una persona sia un mostro o un aggressore, è il caso che questo venga provato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA