Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Speciali ed eventi > Salute: Nobel Buetler, priorità che grande pubblico capisca

Salute: Nobel Buetler, priorità che grande pubblico capisca

Immunologo Usa ospite a Festival medicina Bologna

20 maggio, 11:57
L'immunologo statunitense Bruce Beutler L'immunologo statunitense Bruce Beutler

BOLOGNA - Occasioni come il Festival della scienza medica in corso a Bologna dove scienziati e medici incontrano un pubblico bel al di là di quello degli specialisti "sono molto importanti perché noi scienziati viviamo a stretto contatto con l'opinione pubblica, dipendiamo dalla società proprio perché ci supporti nel riuscire a capire le cose che non sono note, per riuscire ad arrivare a una società migliore. Che il pubblico capisca è una priorità per me". A dirlo, a margine della cerimonia inaugurale della seconda edizione dell'appuntamento, è stato uno dei quattro Nobel presenti alla kermesse, l'immunologo statunitense premiato nel 2011 dall'accademia di Svezia, Bruce Beutler.
Tema della lezione che Beutler tiene a Bologna è "La scoperta dei geni responsabili della immunità: la genetica al servizio della salute". Ma quale può essere l'apporto della genetica per la cura. "La genetica - ha detto Beutler - ci rende quello che siamo e molto spesso le mutazioni ci rendono poco sani. Ma comunque la genetica contribuisce alla qualità della vita che conduciamo. Abbiamo visto che è stato possibile negli ultimi anni riuscire attraverso le mutazioni a individuare quelli che sono stati i cambiamenti provocati anche a livello di stato fisico. E tutto questo prende il nome di fenotipi. In futuro sarà sempre più facile determinare anche più velocemente quelli che sono i ruoli di tanti geni che ancora sono un mistero nell'ambito scientifico che prende il nome di mutagenesi".
In prospettiva "una volta che avremo individuato tutti questi geni, potranno essere rappresentati come componenti di un macchinario. Bisogna poi - ha concluso il Nobel - stabilire come questi geni lavorano insieme per contribuire a capire il funzionamento del sistema immunitario o le funzioni del cervello o ogni processo biologico che vorremo studiare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA