Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Ogni anno influenza fa ottomila morti
Post-it

Ogni anno influenza fa ottomila morti

Ricciardi (Iss), alto anche costo economico

15 gennaio, 13:34
Ogni anno influenza fa ottomila morti Ogni anno influenza fa ottomila morti

ROMA - Ogni anno in Italia muoiono per le conseguenze dell'influenza circa 8mila persone che si potrebbero salvare con un uso più esteso del vaccino. Lo ricorda Walter Ricciardi, commissario straordinario dell'Istituto Superiore di Sanità, secondo cui quello di vaccinare i soggetti più a rischio è un 'obbligo morale'.
''Il tributo in termini di vite umane è alto - sottolinea Ricciardi - perchè di fatto in Italia ogni anno muoiono circa ottomila persone in conseguenza dell'influenza, che viene contratta perchè non si è vaccinati o si è scarsamente protetti, e quindi le complicanze dell'influenza possono essere particolarmente gravi. C'è anche un tributo economico, sia dovuto alle cure per le persone che si ammalano, sia dovuto al fatto che chi ha l'influenza non va a lavorare, o deve rinunciare alle proprie attività per assistere qualche caro. Questo ad esempio negli Usa ha spinto le autorità a suggerire la vaccinazione anche tra 50 e 65 anni, sia per proteggere la loro salute che per poter continuare a farli lavorare''.
Secondo alcuni studi negli Usa l'epidemia stagionale di influenza costa intorno ai 10 miliardi di dollari, mentre in Italia la Siti, la società italiana di igiene e medicina preventiva ha stimato un costo medio per la collettività in Italia di 1,3 miliardi di euro, che può raddoppiare in stagioni particolarmente severe.