Percorso:ANSA > Salute Bambini > Sentinelle anti abusi > Ambiente: nel cuore Parco Abruzzo nasce sala dei pipistrelli

Ambiente: nel cuore Parco Abruzzo nasce sala dei pipistrelli

'Grande fratello' zoologico su una colonia di 170 esemplari

25 agosto, 12:49
(ANSA) - BARREA (L'AQUILA), 25 AGO - Un'iniziativa unica, un 'grande fratello' zoologico: un centro dedicato allo studio e alla conoscenza dei pipistrelli in cui, grazie alla presenza di videocamere, è possibile osservare con discrezione una colonia di circa 170 esemplari intenti nelle loro attività quotidiane appartenenti a una specie minacciata, il rinolofo maggiore.

È la novità nata a Barrea (L'Aquila) che sarà inaugurata sabato 27 agosto alle 16,00: un centro visita dedicato ai pipistrelli, a poca distanza dal Castello monumentale del paese nel cuore del Parco nazionale d'Abruzzo. Turisti e visitatori potranno così ammirare 'in diretta' la vita segreta di questi rari e poco conosciuti animali all'interno di una moderna sala in cui testi, foto e sussidi audiovisivi aiutano a scoprire e apprezzare questi mammiferi innocui e importantissimi, spesso accompagnati da falsi miti e credenze che ne hanno ingiustamente rovinato la reputazione.La sala è stata realizzata dal Comune di Barrea nel centro storico, mentre le telecamere sono state posizionate all'interno di un immobile adiacente di proprietà di un privato. "Il risultato è straordinario - dice il sindaco di Barrea, Andrea Scarnecchia - frutto di una collaborazione tra il Comune, la Wildlife Research Unit il gruppo di ricerca diretto dal Professor Russo dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, il Pnalm e un privato cittadino che colgo l' occasione per ringraziare, a nome della comunità di Barrea. La sala dei pipistrelli sarà una ulteriore attrattiva per i numerosi turisti che visitano Barrea, ma anche un'occasione di studio e tutela del piccolo mammifero alato che abita da secoli il borgo antico". "Quella di Barrea è una bella iniziativa per la sensibilizzazione, l'educazione ambientale e la protezione di una specie che come Ente abbiamo il dovere di tutelare - spiega il presidente del Parco Antonio Carrara - nel Parco ci sono 26 specie di chirotteri e una maggiore conoscenza, capace di rimuovere anche i pregiudizi, sicuramente ci aiuterà a tutelarli". Barrea si pone così all' avanguardia diventando il primo comune bat-friendly del Parco.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA