Percorso:ANSA > Salute Bambini > Medicina > Intervento al naso ai bambini dopo traumi o deviazioni

Intervento al naso ai bambini dopo traumi o deviazioni

Medici approvano microchirurgia endoscopica per casi limite

13 febbraio, 10:48

Rifare il naso ai bambini prima dell'adolescenza è possibile e sicuro. Vale la pena dopo incidenti, deformazioni e ostruzioni gravi del setto che occludono la respirazione grazie a nuove tecniche chirurgiche.

Lo sostengono i ricercatori della Pennsylvania State University di Hershey che hanno utilizzato una tecnica di microchirurgia su 54 piccoli pazienti di età inferiore ai 14 anni. Lo studio è pubblicato su Jama Facial Plastic Surgery. ''I motivi che giustificano una tale procedura anticipata sono le deformità al setto dopo incidenti e le ostruzioni alla respirazione di tipo severo a causa di gravi deviazioni" precisano gli studiosi.

Commenta Gian Luigi Marseglia, direttore clinica pediatrica Policlinico San Matteo di Pavia, Società italiana di pediatria: "Il problema dell'ostruzione nasale grave nei piccoli provoca molti problemi, hanno il naso completamente otturato e poter intervenire precocemente è un passo avanti importante".

"Le ossa della faccia crescono con l'età e, a mano a mano che crescono, si modificano con la struttura del volto per questo si tende a evitare di intervenire perché esiste il rischio che lo sviluppo osseo non sia più corretto - ribadisce Marseglia - Con queste tecniche endoscopiche avanzate di microchirurgia, invece, si opera su aree minime, selezionate senza alterare le strutture e il successivo sviluppo anomalo delle ossa". "Si tratta comunque sempre di casi specifici e di tecniche che devono essere in mano a specialisti ben preparati ed esperti. Vietato operare a scopo estetico e neanche per eliminare minime deviazioni nasali. La procedura è indicata solo per ostruzioni o traumatismi importanti" sottolinea lo specialista. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA