Percorso:ANSA > Salute Bambini > Medicina > Un palloncino che si gonfia in pancia contro l'obesità dei bimbi

Un palloncino che si gonfia in pancia contro l'obesità dei bimbi

Facile da ingerire, si presenta come una 'caramella' di 6 grammi

10 febbraio, 15:44

 Facile da ingerire, perché si presenta come una pillola di appena sei grammi, grande all'incirca come una caramella, ed efficace nel ridurre il senso di fame. E' un nuovo palloncino che si gonfia direttamente nello stomaco, messo a punto all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per aiutare i bimbi che ne hanno bisogno a dimagrire. La nuova metodica, testata per la prima volta in da pediatrica, e' meno invasiva di quella solitamente utilizzata, che prevede l'inserimento del palloncino per via endoscopica: il bimbo, infatti, manda giu' la pillola, che verrà poi gonfiata all'interno dello stomaco attraverso un sottile tubicino, dal diametro inferiore al millimetro. Questo lo aiuterà a stare più sereno e non provare sostanzialmente dolore, raggiungendo l'obiettivo del dimagrimento. "Il primo bimbo sul quale è stata utilizzata questa procedura - spiega il dottor Francesco De Peppo, responsabile della Chirurgia Pediatrica Generale del Bambino Gesù di Palidoro - è riuscito a deglutire il palloncino al primo tentativo e, nel momento in cui lo abbiamo gonfiato, ci ha assicurato di non aver provato alcun dolore ma, al più, una sensazione di bolle che si muovono". "Costituito da una membrana sottilissima il palloncino è studiato per resistere agli acidi dello stomaco ed è praticamente indistruttibile - evidenzia ancora De Peppo- gonfiandolo con un gas più leggero dell'aria, l'azoto, facciamo sì che vada a posizionarsi nella parte alta dello stomaco, nel fondo gastrico, interagendo con i recettori dell'appetito ed inducendo un senso di sazietà precoce". Finora la nuova metodica è stata utilizzata su un totale di undici pazienti, di età variabile tra 10 e 17 anni, con indici di massa corporea compresi tra 33 e 43 (che possono cioè arrivare a pesare anche 130 chili) ma, come spiega l'esperto del Bambino Gesù," uno dei maggiori vantaggi e' che può essere utilizzata su bambini con indici di massa corporea compresi tra 30 e 35, mentre col vecchio sistema, invece, si potevano trattare solo pazienti con Bmi superiore a 35: in questo modo sarà possibile intervenire più precocemente sui casi di obesità patologica, senza dover aspettare che la situazione si aggravi ulteriormente". Grazie a questa nuova metodica, si aggiunge ora un altro importante tassello al trattamento di problemi legati all'obesità in età pediatrica e adolescenziale, un fenomeno sempre più preoccupante se si considera che in Italia il 25% dei bambini è in sovrappeso, mentre il 13% è addirittura obeso. Il nuovo palloncino endo-gastrico deglutibile si va ad affiancare ad altri tipi di interventi praticati nell'ospedale pediatrico romano. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA