Percorso:ANSA > Salute Bambini > La crescita > Tempo davanti a schermi danneggia socialità bambini

Tempo davanti a schermi danneggia socialità bambini

21 novembre, 09:53
(ANSA) - SYDNEY, 21 NOV - Il tempo che i bambini trascorrono davanti a uno schermo sopprime le abilità sociali e li pone a rischio di sviluppare comportamenti aggressivi. Un nuovo studio della psichiatra infantile Valsamma Eapem, dell'Università del New South Wales a Sydney, sottolinea la necessità di un monitoraggio da parte dei genitori della 'dieta di media' che i figli consumano. E raccomanda che genitori non usino la Tv e gli iPad come strumenti di baby-sitting.

La ricerca è stata condotta su bambini nati in due grandi ospedali di Sydney e seguiti per i primi anni di vita. E' emerso che i bambini sono a più alto rischio di 'screen time' eccessivo quando hanno una madre single, se vi è scarsezza di giocattoli e di attrezzi di gioco, e se gli adulti non trascorrono tempo con loro leggendo insieme.

"Con il crescente accesso a nuove tecnologie e piattaforme di videogiochi, i bambini sono sempre più esposti alla cosiddetta violenza virtuale, oltre ad avere meno tempo per sviluppare attitudine alla vita relazionale", scrive Eapem sul sito dell'università. Inoltre l'eccessivo 'screen time' nei più piccoli può danneggiare la capacità di determinare quali siano i comportamenti reali e accettabili". "L'età del bambino è critica perché i cartoni animati possono sembrare reali per i più piccoli. E' importante scegliere programmi di tipo socializzante, guardarli insieme con il bambino e spiegare ciò che si guarda, in modo che questo serva come opportunità per coinvolgimento e interazione, piuttosto che lasciarli guardare passivamente", spiega la studiosa. Il tempo davanti allo schermo per fini educativi non è tuttavia dannoso, osserva. (ANSA)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA