Percorso:ANSA > Salute Bambini > La crescita > Multiculturalità a scuola, una grande risorsa per tutti

Multiculturalità a scuola, una grande risorsa per tutti

Per Sipps l'integrazione non può che arricchire bambini italiani

27 ottobre, 15:51
Multiculturalità a scuola, una grande risorsa per tutti Multiculturalità a scuola, una grande risorsa per tutti

La multiculturalità è una grande risorsa soprattutto a scuola, il luogo che più di tutti favorisce l'integrazione tra la comunità ospitante e la comunità del bambino migrante. Ne è convinta la la Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), secondo la quale la dimensione interculturale della scuola italiana "non può che arricchire i nostri bambini".

Sulle potenzialità e criticità legate alla presenza degli studenti stranieri nelle scuole italiane si è soffermata una recente ricerca di Rina Manuela Contini, pubblicata sulla rivista 'Procedia- Social and Behavioral Sciences 2014', condotta su un campione di oltre 1.300 preadolescenti italiani e stranieri che frequentano il secondo e terzo anno della scuola secondaria di primo grado in Abruzzo. Ad esempio, come intuibile, la migrazione in giovane età favorisce una migliore integrazione da parte dei bambini stranieri. Non sempre, però, un'integrazione scolastica è accompagnata da un'integrazione 'sociale': gli studenti cinesi, ad esempio, sono i più inclini a frequentare ragazzi della propria nazionalità. Per questa ragione, secondo lo studio, la scuola svolge per tutti gli studenti, e in particolare per quelli immigrati, "un ruolo importante di socializzazione e di formazione del capitale sociale" nel gruppo dei pari ma allo stesso tempo non sempre le relazioni sociali avviate a scuola si estendono alle aree extrascolastiche.

Secondo Piercarlo Salari, pediatra di consultorio a Milano e componente Sipps, la prospettiva che si delinea per il futuro è quella di una realtà multietnica", è quindi inevitabile sostenere multiculturalità della scuola che "non è altro che il preludio formativo che consente agli adulti di domani di prepararsi ad affrontare le necessità di un mondo improntato a un clima di convivenza e collaborazione tra i popoli". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA