Percorso:ANSA > Salute Anziani > Medicina > Anziani, perdita peso perché si produce più ormone sazietà

Anziani, perdita peso perché si produce più ormone sazietà

E' quanto emerge da una ricerca della Plymouth University

10 agosto, 17:10
Anziani, perdita peso perché si produce più ormone sazietà Anziani, perdita peso perché si produce più ormone sazietà

ROMA - La perdita di peso da anziani, un fenomeno abbastanza frequente che nei casi più gravi viene definito anoressia senile anche perché legata a un livello di nutrizione non adeguato, potrebbe dipendere da una maggiore produzione dell'ormone della sazietà, il peptide YY, quello cioè che indica che ci sentiamo pieni.

E' quanto emerge dai risultati preliminari di una ricerca della Plymouth University, pubblicata sulla rivista Appetite.

Gli studiosi hanno esaminato sei donne di oltre 80 anni che hanno fatto colazione dopo molte ore di digiuno, comparandole con altre più giovani, di diverse fasce di età: dai 20 ai 39 anni, dai 40 ai 59, dai 60 ai 79.

A tutte le partecipanti sono stati misurati i livelli dell'ormone della sazietà a intervalli regolari di tre ore, così come i livelli di un altro ormone detto grelina, che invece indica quando si è affamati. Dai risultati e' emerso che ciascuna delle partecipanti over 80 produceva maggiori livelli di ormone della sazietà rispetto alle partecipanti allo studio più giovani, mentre rimanevano simili i livelli dell'ormone della fame, che in base a studi precedenti veniva ritenuto con il suo abbassamento responsabile della perdita di peso legata all'età.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA