Percorso:ANSA > Salute Anziani > Medicina > Agenzia Usa approva nuovo neurostimolatore per Parkinson

Agenzia Usa approva nuovo neurostimolatore per Parkinson

Utile per trattare i tremori

16 giugno, 15:41
Agenzia Usa approva nuovo neurostimolatore per Parkinson(fonte: Sanford-Burnham Medical Research Institute) Agenzia Usa approva nuovo neurostimolatore per Parkinson(fonte: Sanford-Burnham Medical Research Institute)

La Food and Drug Administration (Fda), l'agenzia Usa che regola i farmaci, ha approvato uno stimolatore cerebrale impiantabile per aiutare a trattare il tremore nei malati di Parkinson. Si tratta del secondo apparecchio del genere, dopo quello approvato nel 1997, come spiega l'ente dal suo sito.

Il neurostimolatore è utile in particolare nei pazienti in cui i farmaci da soli non bastano a dare sollievo dai sintomi come problemi nel camminare, equilibrio e tremori appunto. ''Non ci sono cure per il Parkinson - spiega William Maisel dell'Fda - ma è essenziale per i pazienti trovare modi migliori di gestire i sintomi. Questo nuovo strumento si aggiunge alla gamma di opzioni terapeutiche per aiutare i malati di Parkinson con i tremori''. Il sistema di neurostimolazione consiste di un piccolo generatore di impulsi elettrici, alimentato da una batteria ricaricabile, che viene impiantato sotto pelle nel petto, e un cavo conduttore che si attacca agli elettrodi, posto nel cervello. Il generatore continua a rilasciare impulsi elettrici a bassa intensità a determinate aree del cervello, mentre gli operatori sanitari possono aggiustarlo per ottimizzarne gli effetti. Gli studi presentati sulla sperimentazione dell'apparecchio hanno rilevato un significativo miglioramento dei sintomi nel giro di 3-6 mesi. Tuttavia sono stati segnalati anche importanti effetti colalterali, come emorragie intracraniche, che possono causare ictus, paralisi o morte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA