Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > Il dolore dei musicisti, 8 su 10 soffrono a muscoli e ossa

Il dolore dei musicisti, 8 su 10 soffrono a muscoli e ossa

Sia professionisti che amatoriali. Importanti interventi precoci

25 gennaio, 13:45
Il dolore dei musicisti, 8 su 10 soffrono a muscoli e ossa Il dolore dei musicisti, 8 su 10 soffrono a muscoli e ossa

Suonare uno strumento musicale, da professionista o appassionato, richiede ore e ore di esercizi.

Tanto da provocare spesso disturbi, che vanno dalla tendinite al tunnel carpale della mano, dalla sindrome da sovraccarico fino alla distonia focale. Patologie di cui ha sofferto, almeno una volta nella vita, il 76% dei musicisti e per cui serve una vera riabilitazione, come spiega Rosa Maria Converti dell'ambulatorio Sol Diesis della Fondazione Don Gnocchi di Milano.

''La più frequente è la sindrome da overuse o sovraccarico - precisa - causata dall'esercitarsi oltre i limiti fisiologici sopportati da tendini e muscoli, magari con una postura sbagliata e una tecnica non ottimale. Provoca forti dolori alle braccia, debolezza e formicolii. Ci sono poi tendiniti, spalla dolorosa, tunnel carpale della mano, e la più grave distonia focale''. In questo caso il musicista perde improvvisamente la capacità di controllare la coordinazione motoria dello strumento. Disturbi neurologici o muscolo-scheletrici che colpiscono ''musicisti amatoriali, studenti di conservatori e licei musicali - continua - e professionisti, di musica classica, leggera o elettronica''. I maggiori problemi li creano gli strumenti asimettrici, come viola, violino, flauto traverso, o quelli con un certo peso, come fagotto e trombone. E' dunque importante intervenire non appena compaiono i disturbi. ''Quando arrivano nel nostro ambulatorio - aggiunge Converti, responsabile anche dell'ambulatorio fisioterapico della Scala di Milano - facciamo una valutazione della postura del musicista con lo strumento, e la correggiamo. Segue la riabilitazione. I musicisti devono essere controllati come i calciatori.

Nell'ambulatorio 'Sol Diesis' ogni anno arrivano circa un centinaio di nuovi pazienti, più quelli che tornano con regolarità per controlli o continuare la terapia''. Per far capire l'importanza di prevenire questi disturbi, l'associazione 'Insieme con la Musica', con la Fondazione Don Gnocchi, ha organizzato per sabato 23 un master a Milano presso il Liceo musicale Tenca, rivolto a docenti di musica e musicisti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA