Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Sanità > In Italia 1 bambino su 4 è sovrappeso, 1 su 10 obeso

In Italia 1 bambino su 4 è sovrappeso, 1 su 10 obeso

Le regioni del centro-sud le più colpite, primato alla Campania

29 gennaio, 10:41
Obesità e bambini Obesità e bambini

L'Italia è uno dei Paesi europei più colpiti dal fenomeno dell'obesità infantile: nel nostro paese la prevalenza di sovrappeso in età pediatrica supera di circa 3 punti percentuali la media Europea, con un tasso di crescita/annua dello 0,5-1%, pari a quello degli Stati Uniti. Questi i dati illustrati durante il convegno "Mangia bene, cresci bene", rivolto ai minori delle scuole elementari e medie e ai loro genitori. Il progetto è promosso dal Moige - movimento genitori, associazione accreditata presso il Ministero dell'Istruzione, realizzato con il patrocinio scientifico di SIPPS - Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale e AMIOT - Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, in collaborazione con Guna. Le indicazioni emerse evidenziano che i bambini italiani più soggetti a disturbi alimentari hanno tra gli 8 e 9 anni: a quest'età, 1 bambino su 4 è obeso e 1 su 2 sovrappeso; tra le bambine le percentuali scendono rispettivamente al 16% e al 41%.

In Italia le percentuali vanno dall'8,2% al Nord, al 9,3% del Centro fino al 15,2% del Sud. La regione più colpita dal fenomeno è la Campania, dove 1 bambino di terza elementare su 2 è obeso o in sovrappeso; seguono Puglia,Molise Abruzzo e Basilicata, che evidenziano percentuali superiori al 40%. I fattori che determinano l'obesità, oltre a quelli di natura genetica, sono principalmente legati al contesto socio-economico, familiare e agli stili di vita. Il dato più preoccupante riguarda però l'impatto dei genitori sull'alimentazione dei minori. Solo il 44,7% di loro conosce le regole della sana alimentazione (Censi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA