Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Il mal di schiena? Potrebbe dipendere dall'evoluzione

Il mal di schiena? Potrebbe dipendere dall'evoluzione

Vertebre di alcune persone meno adatte per camminare erette

29 aprile, 10:49
Il mal di schiena? Potrebbe dipendere dall'evoluzione Il mal di schiena? Potrebbe dipendere dall'evoluzione

Il mal di schiena? Potrebbe essere colpa dell'evoluzione, che ci ha portato a camminare su due piedi, e di una similitudine accentuata con i nostri 'antenati' per eccellenza, gli scimpanzé. Le colonne vertebrali di alcune persone sembrerebbero infatti meno adatte a camminare erette e in particolare quelle di coloro che soffrono di specifiche patologie come l'ernia del disco tendono ad essere piu' simili nella forma a quelle degli scimpanze', che per lo più si muovono a quattro zampe. E' quanto emerge da uno studio scozzese, canadese e islandese pubblicato su BMC Evolutionary Biology.

Gli studiosi hanno confrontato 141 vertebre umane, 56 vertebre di scimpanzé e 27 vertebre di orangotanghi, trovando significative differenze nella forma. Dalla loro osservazione però e' emerso che tra le vertebre umane ve ne erano 54 con protuberanze chiamati nodi di Schmorl - che evidenziano la presenza di ernia del disco - più vicine nella forma a quelle degli scimpanzé, piuttosto che a quelle umane senza protuberanze. "Le nostre vertebre sono cambiate mano a mano che ci siamo evoluti, utilizzando per muoverci due gambe piuttosto che quattro - spiega Mark Collard, della Aberdeen University - tuttavia, l'evoluzione non è perfetta e alcune caratteristiche vertebrali, come quelle che abbiamo identificato simili agli scimpanzé, potrebbero essere rimaste: il risultato e' che alcune persone hanno vertebre che sono meno in grado di sopportare la pressione di camminare su due piedi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA