Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Arriva mammografia 3D per diagnosi precoce tumore seno

Arriva mammografia 3D per diagnosi precoce tumore seno

In grado di aumentare del 30% possibilità diagnosi

22 maggio, 12:51
mammografia in 3d mammografia in 3d

Una mammografia in 3D, la tomosintesi mammaria, in grado di aumentare del 30% la possibilità di diagnosi precoce del tumore al seno. Se ne parla al convegno della società italiana di radiologia medica (Sirm), in programma a Firenze fino al 25 maggio.

La tomosintesi mammaria è una mammografia digitale ad alta definizione, che scompone la mammella in tante immagini, permettendo così di studiare nel dettaglio eventuali lesioni che resterebbero nascoste nell'immagine integrale. "La tomosintesi mammaria rappresenta il futuro della mammografia - spiega Stefania Montemezzi, direttore della radiologia presso l'azienda ospedaliero universitaria integrata di Verona -. Se impiegato nello screening questo strumento diagnostico, utilizzato combinato con la mammografia digitale, aumenta del 30% la possibilità di diagnosi precoce. Inoltre - continua - grazie alla studio della mammella attraverso l'acquisizione di multiple 'fette', consente di meglio caratterizzare le immagini di sommazione che possono essere la causa di richiami inutili".

Un altro esame di nuova generazione, di cui si parlerà nel corso del congresso Sirm, è la palpazione elettronica (elastosonografia), che fornisce informazioni riguardo all'elasticità dei tessuti e consente di evidenziare alterazioni patologiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA