Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Euro 2012:Sos campioni 'improvvisati',piu'traumi tra giovani

Euro 2012:Sos campioni 'improvvisati',piu'traumi tra giovani

Ortopedico,in Estate +30%incidenti ma pesa 'effetto imitazione'

29 giugno, 15:49
(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Sull'onda degli Europei di calcio e dei successi della Nazionale italiana sono sempre di piu' i campioni 'improvvisati', giovani e meno giovani, che imitando le mosse calcistiche dei 'grandi' rischiano di finire in pronto soccorso per distorsioni o traumi agli arti. A richiamare l'attenzione sul pericoloso 'effetto emulazione' e' Sandro Rossetti, primario della divisione di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale San Camillo di Roma.

In generale, ''d'estate - spiega l'esperto - si registra un aumento medio del 20-30% di distorsioni e traumi per la maggiore pratica di sport all'aperto, ma in queste settimane una percentuale degli incidenti rilevati e' certamente legata ad un fenomeno emulativo tra i non professionisti che vogliono imitare i nostri campioni''. Cosi', rileva, ''ci sentiamo tutti emuli di Cassano, Balotelli e De Rossi. Nel frattempo e' arrivata anche la buona stagione, percio' ci precipitiamo tutti sui campi di calcio e calcetto, ma il rischio e' dietro l'angolo: i nostri muscoli e le nostre articolazioni non sono infatti preparati ad affrontare sollecitazioni cosi' importanti e improvvise, ed il rischio di trovarsi 'azzoppati' per uno strappo muscolare o per una distorsione e' elevatissimo''. Cosi', accade che dopo aver lavorato un intero anno seduti ad una scrivania, improvvisamente si vuole emulare De Rossi in una 'entrata' o Pirlo in un 'lancio illuminante': ''Peccato che per fare un'entrata alla De Rossi, con una estensione dell'arto notevolissima - rileva l'ortopedico - e' necessaria una preparazione atletica molto forte, e imitare un lancio alla Pirlo, caratterizzato da una particolare torsione della caviglia, per i non allenati significa rischiare facilmente una distorsione''. Da qui il consiglio: ''Bisogna ricordare sempre che il muscolo deve essere riscaldato con uno sforzo progressivo-crescente e deve sempre essere allungato (stretching) prima dello stress sportivo. Inoltre - conclude Rossetti - ricordiamoci che la protezione migliore delle articolazioni e' sempre il muscolo: piu' questo e' efficiente e tonico, piu' le articolazioni, come caviglia o ginocchio, vivono in sicurezza lo sforzo fisico''.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA