Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Estetica > Estate: Cna, contro massaggiatori abusivi campagna controlli

Estate: Cna, contro massaggiatori abusivi campagna controlli

'Rischi salute per turisti, danni a fisco, concorrenza sleale'

16 agosto, 13:17
(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Un massaggio tonificante accarezzati dalla brezza marina, è quanto di più desiderabile si possa immaginare. Ma attenzione: imperizia dell'improvvisato massaggiatore o massaggiatrice 'da spiaggia', carenza (o più spesso totale assenza) di igiene, dubbi sulla qualità dei prodotti usati (spesso in contenitori privi di qualsiasi etichetta) e l'improvvisata struttura su cui viene praticata la prestazione, possono causare danni al cliente, anche di grave entità. A lanciare l'allarme è Cna Benessere e Sanità, cui giungono ogni giorno proteste da tutta Italia contro le conseguenze dell'abusivismo che imperversa sulle spiagge. Oltre al problema per i professionisti del settore, che si vedono strappare opportunità da una concorrenza senza regole, la Confederazione nazionale artigiana evidenzia che l'attività di tali operatori abusivi costituisce un problema anche per il fisco, che perde entrate cospicue. Come intervenire allora contro queste pratiche illegali e pericolose? ''Il ministero dello Sviluppo economico ha promosso protocolli d'intesa con le prefetture e gli enti che devono controllare - sottolinea l'associazione - per prevenire il dilagante abusivismo sulle spiagge. L'estate però, è al giro di boa ma non si vedono i risultati di quest'azione. Dal 2008 al 2012 il ministero della Salute ha emesso, all'inizio della stagione estiva, ordinanze urgenti per tutelare "l'incolumità pubblica dal rischio derivante dall'esecuzione di massaggi lungo il litorale". Un'attività che purtroppo si è interrotta quattro anni fa''. E proprio al ministero della Salute rivolge un appello la Cna Benessere e Sanità perché lanci con grande rapidità una campagna d'informazione e di prevenzione diretta ai turisti, anche stranieri, per sensibilizzarli sui rischi che corrono.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA