Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Estetica > Dal mento ai talloni, la nuova mappa dei ritocchi estetici

Dal mento ai talloni, la nuova mappa dei ritocchi estetici

Un milione di interventi l'anno, 5 curiosità in ambulatorio

27 marzo, 10:34
la nuova mappa dei ritocchi estetici la nuova mappa dei ritocchi estetici

Dal ringiovanimento delle mani a quello del mento, il rimodellamento del naso senza bisturi, fino alla sistemazione dei talloni per poter indossare scarpe con il tacco piu' comodamente. La mappa degli interventi estetici e' sempre piu' ampia e i dati del settore dimostrano che il settore tiene nonostante la crisi e che fra chirurgia e medicina estetica nel 2014 e' stata superata la soglia del milione di trattamenti l'anno, con un aumento del 6,2% rispetto all'anno precedente. Crescono, dicono le cifre dell'indagine annuale condotta dall'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, sia gli interventi di medicina estetica che quelli di chirurgia. Per il terzo anno consecutivo, la procedura di chirurgia plastica più eseguita in Italia e' la liposuzione: nel 2013 sono stati eseguiti 43.989 interventi, mentre nel 2013 erano stati 44.464, con un calo dell'1%. Nel campo della medicina estetica la tossina botulinica e' diventata, per la prima volta, l'intervento più eseguito (274.870 procedure, +22,9%), superando l'acido ialuronico (265.324, -8,3%). E crescono anche le nuove richieste, in particolare negli studi di medicina estetica dove i nuovi macchinari come i laser di ultima generazione e nuove sostanze permettono risultati prima insperati. Queste alcune delle nuove tendenze fra le correzioni estetiche in ambulatorio.

- VIA IL TRUCCO PERMANENTE CON IL LASER I tatuaggi cosmetici, chiamati anche trucco permanente, sono sempre più diffusi, spiega Norma Cameli, responsabile dell'ambulatorio di dermatologia estetica dell'Istituto San Gallicano di Roma, e come nei tatuaggi tradizionali, i coloranti sono depositati nel derma con aghi sottili. ''Ma non è sempre semplice trattarli, in quanto vengono spesso utilizzati pigmenti chiari come il bianco, il giallo e il carne, difficili da rimuovere con il laser e perché in alcuni casi è osservabile un effetto paradosso ovvero un aumento della tonalità del tatuaggio, con viraggio verso un colore più scuro''.

- RIMODELLAMENTO DEL CORPO SENZA BISTURI, DAI FIANCHI AI POLPACCI. L'infiltrazione di acido ialuronico ad elevata viscosità, permette l'aumento del volume del seno, di avere glutei più pronunciati o fianchi più accentuati ed anche di modellare i polpacci.

- MANI SPIE DELL'ETA', FILLER E LASER ANTI MACCHIE.
 Con gli anni, spiega sempre Cameli, ''si osserva un assottigliamento della pelle, una riduzione dello spessore dei tessuti sottocutanei, macchie e rughe, perdita di lucentezza e di elasticità e la secchezza. La pelle del dorso delle mani è sottoposta costantemente a radiazioni solari, smog, stress meccanici, aggressioni chimiche, nell'uso professionale e domestico, di detersivi, tensioattivi e solventi. Per migliorare l'aspetto ''non esiste un singolo trattamento ma una sinergia: peeling, luce pulsata e soprattutto laser q-switched per il trattamento delle macchie solari. Efficace anche il laser frazionale e la radiofrequenza. Possono inoltre essere utilizzati filler riempitivi a base di acido ialuronico che danno un aspetto più pieno e biostimolazioni a base di acido ialuronico, amminoacidi e vitamine'', conclude Cameli.

- IL MENTO SI ADDOLCISCE. Il desiderio del paziente di sesso maschile o femminile di correggere un profilo sfuggente, riferisce Francesco Madonna Terracina, chirurgo plastico e docente di laser terapia alla scuola di medicina estetica della Fondazione Fatebenefratelli a Roma, ''può essere esaudito quanto meno parzialmente con l'utilizzo di fillers sempre a base di acido ialuronico o di idrosdiapatite di calcio che permettono un miglioramento in termini estetici sia in proiezione frontale che laterale armonizzando ed addolcendo notevolmente il volto nel suo complesso. La procedura è ambulatoriale ed assolutamente indolore.

- TALLONI COMFORT. Dagli USA di sta diffondendo la moda del "tacco di acido ialuronico", aggiunge Madonna Terracina, ovvero una sorta di cuscinetto a base del famoso filler che viene infiltrato nel tallone del piede per formare uno strato più denso che permette di utilizzare con maggiore disinvoltura e soprattutto senza alcun fastidio scarpe con tacchi alti per di più se indossate per lunghi periodi durante la giornata.

''Questa autentica mania nasce principalmente dal settore della moda e del cinema poiché pare che le prime ad aver sperimentato con soddisfazione queste tecniche siano state le modelle per ovviare ai forti dolori associati alle lunghe ore trascorse camminando in passerella''.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA