Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Estetica > L'eta' non e' il solo tabu', donne mentono anche sul peso

L'eta' non e' il solo tabu', donne mentono anche sul peso

Si bara per vanità anche su altezza e taglia e numero scarpe

18 marzo, 18:28
SCARPE ARMANI PRIVE' SCARPE ARMANI PRIVE'

Dopo l'età, anche il peso e le taglie degli abiti sono argomento tabù per le donne di oggi, sempre più condizionate dall'aspetto fisico, dalla giovinezza e dalla magrezza. Valori che sono considerati dei punti di riferimento fondamentali per i quali addirittura si arriva a nascondere la verità. Così è emerso da una nuova indagine inglese: due terzi delle donne è disposto a mentire per vanità, imbrogliando non solo sull'età, ma anche sul peso, la taglia, le scarpe e l'altezza. Da uno studio condotto su duemila donne per conto di www.eatwater.co.uk, un sito che vende prodotti dimagranti, è risultato che una donna su cinque dichiara di pesare circa sei chili in meno, mentre una su sei mente sul proprio peso in palestra digitando sulle macchine una cifra inferiore da quella reale, perché, ha confessato il campione dello studio, è imbarazzata dalla sua reale dimensione corporea. Un modo di fare, a volte anche involontario, che alla fine manda in confusione la persona in questione, tanto che non è raro che acquisti un vestito di una taglia sbagliata.

Donne confuse, dunque, e scontente di sé stesse. Donne che allo specchio non si piacciono e quindi mentono, anche troppo spesso.

Senza contare che, poiché le bugie hanno le gambe corte, facilmente si innesca un meccanismo che si rivela senza ritorno, continuando a raccontare balle su balle. "Essere sovrappeso non è piacevole e spesso può essere imbarazzante confessarlo al partner o agli amici - commenta Vincent Lee, portavoce di EatWater al Daily Mail - Tuttavia non si risolve il problema nascondendo la verità, semmai occorre affrontarla. Al contrario, molte donne sembrano non volersene rendere conto, ignorano la questione, travisandola e, in questo modo, cominciano a mentire". Il gioco è presto fatto: dopo la prima bugia, bisogna raccontarne subito un'altra che giustifichi la prima, poi una seconda e così via. Tant'è vero che le donne intervistate hanno ammesso che, una volta preso il via, è difficile fermarsi e così, dopo la balla sul peso, ecco arrivare quelle sulla taglia del vestito, del reggiseno, del numero di scarpe e, infine, anche sull'altezza. Vediamo i dati nel dettaglio. Se per la taglia degli abiti, la maggioranza delle donne chiede una misura in meno di quella reale, una donna su cinque ha confessato di pretendere addirittura di entrare negli abiti di due taglie in meno. Alcune intervistate hanno confessato di diventare quasi diaboliche, tagliando l'etichetta da vestiti e reggiseni per impedire di identificare la misura esatta.

Ancora più inspiegabili sono le risposte riguardanti l'altezza: una donna su dieci ha dichiarato di aumentare la propria altezza di qualche centimetro quando le viene chiesta, in modo da sembrare più alta.

Alla domanda riguardante le misure ideali, le partecipanti hanno dichiarato in maggioranza che il peso è tra i 50 e i 57 chili, la taglia preferita è la 42 e quella di reggiseno la 34C, ossia busto da 72 a 76 centimetri, seno da 93 a 96.Per quel che riguarda la misura delle scarpe, il numero piu' ambito è 37. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati