Percorso:ANSA > > Vaccini: influenza, Lombardia ha perso 17% copertura

Vaccini: influenza, Lombardia ha perso 17% copertura

Calo negli ultimi 10 anni, meno metà anziani si vaccina

22 luglio, 16:34

ROMA, 22 LUG - Continua il drastico calo della copertura del vaccino antinfluenzale negli anziani in Lombardia. secondo i dati del ministero della Salute nella stagione 2015-2016 l'immunizzazione ha raggiunto il 47,7% degli over 65, con un calo di oltre 17 punti percentuali rispetto a 10 anni fa.
La cifra è in linea con quella nazionale (49,9%), ma ancora lontano dai valori di copertura minimi (75%) e ottimali (95%) raccomandati dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale per limitare la circolazione del virus. "In Lombardia siamo passati da una copertura del 65% degli over 65 nella stagione 2004/2005, al 47,7% dell'ultima stagione 2015/2016 - spiega Fabrizio Pregliasco, Virologo Unimi, Direttore sanitario IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, nonché Presidente Anpas -. Ciò è dipeso da diversi fattori, non ultimo gli esigui investimenti in campagne di prevenzione. Ogni anno si contano circa 8.000 decessi che possono essere correlati con l'infezione, e di questi il 90% riguarda proprio soggetti di età superiore ai 65 anni . E' quindi importante far passare il messaggio che l'influenza non è una malattia banale e invitare gli anziani a chiedere di essere vaccinati, poiché è un loro diritto".
Lo scorso anno, in Italia, il ceppo influenzale che ha circolato maggiormente è stato il B (57% dei casi tipizzati), che però colpisce prevalentemente i giovani. Il restante 43% circa ha riguardato il ceppo A, il più diffuso nella fascia over 65. "E' importante - sottolinea l'esperto - ricordare che il vaccino influenzale adiuvato evoca negli anziani una risposta immunitaria significativamente superiore rispetto ai vaccini convenzionali, consentendo un'adeguata protezione ogni anno. Ciò permette di abbattere del 25% il rischio di ricovero ospedaliero".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA