Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Alimentazione > Pesce, fibre e te'nero,ecco dieta contro la sclerosi multipla

Pesce, fibre e te'nero,ecco dieta contro la sclerosi multipla

La scelta e' per i cibi con effetto anti infiammatorio

28 maggio, 17:43

Una dieta ipercalorica, ricca di sale, grassi animali, carni rosse, bevande zuccherate, fritture, e priva di fibre è nemica delle persone con sclerosi multipla: l'infiammazione può aumentare e il decorso della malattia peggiorare. Al contrario, una dieta basata su pesce, verdure, frutta, legumi e fibre, contrasta l'infiammazione cronica e agisce in maniera positiva sulla flora intestinale, contrastando la malattia.

Questo il messaggio lanciato da Paolo Riccio, biochimico neurochimico che dal 2004 porta avanti delle ricerche sull'alimentazione nella sclerosi multipla, al convegno "La ricerca come strumento di Advocacy" organizzato a Roma da Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) e Fism (Fondazione italiana sclerosi multipla) in occasione della giornata mondiale sulla sclerosi multipla.

"Il paziente con sclerosi multipla - evidenzia Riccio - deve insomma preferire una dieta non eccessivamente calorica, abbinata a un moderato esercizio fisico, e basata su pesce, verdure, legumi, frutta, piccole porzioni di carboidrati integrali, fibre, olio extra vergine di oliva, acqua, succhi di frutta non zuccherati, soia e tè nero". "La nutrizione riesce a limitare gli effetti della stanchezza di cui soffrono molte persone con sclerosi multipla e può aumentare l'efficacia di alcune terapie" sottolinea l'esperto, avvertendo che però "non può certo agire come un farmaco".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA