DIRETTA MONDIALI

Risultato finale
Francia 4
2 Croazia

Igor Akinfeev

Carisma e continuità,Akinfeev blinda porta

Redazione ANSA Russia

Straordinariamente precoce e atleticamente assai dotato, Igor Akinfeev entra di diritto nella lunga lista dei grandi portieri usciti da casa Russia. Classe 1986, ha esordito fra i pali della Nazionale a soli 18 anni e 20 giorni, in un'amichevole disputata il 28 aprile 2004, diventando il terzo calciatore più giovane ad aver indossato la maglia della Nazionale russa, dopo Eduard Strelcov e Sergej Rodionov. L'infortunio di Malafeev gli ha spalancato prima le porte della Nazionale: ma poi quelle porte si sono presto richiuse di nuovo a favore del rivale, sempre a causa di un infortunio. Malgrado l'età non proprio avanzata si avvicina già alle 700 presenze in carriera, fra Nazionale, Under 21 e Cska Mosca, da sempre il suo club. Non è Yashin e neppure Dasaev, non è Rudakov né Kavazasvili, però Akinfeev è un portiere in grado di garantire continuità di rendimento, pur con qualche errore e vari interventi stilisticamente non proprio impeccabili. Chiaramente il modesto tasso tecnico complessivo della Nazionale non gli ha permesso di conquistare successi, resta il fatto che è attualmente l'estremo difensore con il maggior numero di reti inviolate della Premer Liga. Carisma, reattività e senso della posizione, le sue caratteristiche migliori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA