DIRETTA MONDIALI

Risultato finale
Francia 4
2 Croazia

Christian Eriksen

Sostanza e vizio gol,ecco il nuovo Laudrup

Redazione ANSA Danimarca

Un centrocampista con i piedi buonissimi ed il vizio del gol. Paragonato più volte al mito del calcio scandinavo Michael Laudrup, Christian Dannemann Eriksen, punto fermo del Tottenham e della Nazionale danese è stato il protagonista principale della qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 con una tripletta rifilata all'Irlanda nel match di ritorno a Dublino.
Nel novero dei migliori centrocampisti d'Europa e del mondo, Eriksen nasce come trequartista centrale ma all'occorrenza può essere schierato anche come mezz'ala, destra o sinistra, in un 4-3-3 classico o defilato sull'esterno in un 4-2-3-1. Abile con entrambi i piedi, è dotato di una classe sopraffina e di una egregia visione di gioco. Queste qualità gli permettono di giostrare al meglio l'azione sul fronte offensivo e di essere un eccellente fornitore di assist (nei tre anni trascorsi all'Ajax, distribuì circa 66 assist in tutte le competizioni). Inoltre è uno specialista nei calci piazzati, dove mette in luce una buona potenza nel tiro.
Dopo aver giocato diverse volte con le Nazionali giovanili, Il 3 marzo 2010 esordisce con la Nazionale maggiore contro l'Austria diventando il terzo esordiente più giovane della storia della Nazionale danese dopo Harald Nielsen e Michael Laudrup. Il 7 giugno 2016 mette a segno la sua prima tripletta con la maglia della nazionale nel match contro la Bulgaria, valevole per la Kirin Cup e finito 4 a 0 in favore dei danesi. L'11 novembre segna due gol nella gara di qualificazioni per i Mondiali 2018 contro il Kazakistan, finita 4-1 per gli scandinavi. Il 6 giugno 2017 torna al gol nell'amichevole contro la Germania, finita 1-1. Si ripete il 10 giugno successivo segnando su rigore nella gara vinta per 3-1 contro il Kazakistan, valevole per le qualificazioni ai Mondiali 2018. Nelle due gare successive del 1 e del 4 settembre, rispettivamente contro Polonia e Armenia, sempre utili alla qualificazione per il Mondiale, segna altri due gol, contribuendo alle due vittorie, rispettivamente per 4-0 e 4-1. Il 14 novembre, nella gara di ritorno dei play-off per il Mondiale 2018, contro l'Irlanda, mette a segno una tripletta, risultando decisivo nella vittoria finale per 5-1 e contribuendo così alla qualificazione degli scandinavi dopo il pareggio per 0-0 nella gara di andata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA